CHIUDI
CHIUDI

10.06.2019

Serata sull’ambiente come lo voleva Turri

La biblioteca comunale di Grezzana termina le attività culturali dell’anno con una serata sull’ambiente: si svolgerà domani alle 20.45, in sala Bodenheim del centro Eugenio Turri, intitolato al geografo e concittadino che scrisse il libro Il paesaggio come teatro. Vittorio Benedetti, caposquadra protezione civile, parlerà di «Coscienza civica di fronte al nostro territorio»; Lorenzo Albi di Legambiente interverrà sulla questione «Riciclare: come migliorare»; l’ultimo intervento sarà dell’architetto Federica Pascolutti: «Ristrutturare, riqualificare e riutilizzare». Al termine le testimonianze (anche degli «Angeli del Bello»), a cui seguirà un momento conviviale, grazie allo sponsor Cantina Valpantena. EUGENIO TURRI (1927-2005) invitava a considerare la capacità dell’uomo di costruire il proprio paesaggio «come manifestazione di sé, della propria cultura, del proprio modo di rapportarsi con gli spazi di vita». Attitudine che, anche nella contemporaneità, può crescere attraverso una visione complessiva del territorio, in grado di riunire cittadini, artisti, architetti e urbanisti nel progetto della sua salvaguardia e valorizzazione. Il territorio che ci circonda è oggi fragile e spesso violentato da impreviste forze naturali (grandi piogge, fulmini e terremoti), a maggior ragione quindi elemento a cui prestare grande attenzione. In merito al risparmio del suolo vanno in quella direzione sia le nuove normative regionali, sia quelle comunali. La riqualificazione del tessuto edilizio potrebbe passare attraverso abbattimenti di edifici abbandonati e nuove costruzioni, utilizzando il sistema dei crediti edilizi. In tema di raccolta differenziata, Grezzana è tra i comuni riconosciuto di recente da Legambiente «ricicloni», supera quindi il 75 per cento. Un’abitudine, quella della raccolta «porta a porta», che la maggior parte dei cittadini ha acquisito ed apprezzato fin dall’aprile 2005. Si può sempre migliorare, specie nell’avere maggiore riguardo nella consegna di secchielli e sacchetti serali (e vetro nelle campane). Il riciclo dei rifiuti? Un’azione importante che permetterebbe di dare vita a molti materiali di scarto, incentivando tra l’altro la creatività dell’uomo. Si è iniziato con la recente apertura della Bottega del riuso, progetto della Caritas, in collaborazione con Comune, servizi sociali, l’Associazione Stella Matutina e i cittadini.

A.SC.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1