CHIUDI
CHIUDI

20.10.2016

La start-up dei lievitati
alla sfida di Napoli

I quattro proprietari del marchio Infermentum
I quattro proprietari del marchio Infermentum

Sta facendo strada Infermentum, la start-up che produce lievitati artigianali, con tirature limitate, per un mercato di nicchia. Sabato 29 alle 17, a Stallavena, aprirà un piccolo negozio adiacente al nuovo laboratorio (in un capannone dismesso dalla lavorazione del marmo).

Poi sarà alla Fiera di Milano in occasione di «Golosaria» (5-7 novembre) e con grande soddisfazione di Francesco Borioli, Luca Dal Corso, Daniele Massela (tre ingegneri poco più che trentenni) ed Elisa Dalle Pezze (una laurea in Marketing) è stata selezionata per il concorso «Il Panettone secondo Caracciolo» che si terrà il 18 novembre a Napoli. Gli organizzatori del concorso tra i dodici maestri pasticceri, che da tutta Italia hanno presentato domanda hanno scelto anche Infermentum - il laboratorio di Stallavena - che ha presentato i suoi panettoni per Natale con pasta e lievito madre, abbinati al vino Bertani. La giuria, composta da Igino Massari, Gino Fabbri, Achille Zoia, Francesco Boccia, Francesco Piagnataro e Chef de l’hotel, prevedeva la presentazione di due panettoni, uno abbinato a un vino del territorio di provenienza, e un panettone con i vini indicati dagli organizzatori del concorso. Sono cinque i premi e, con l’entusiasmo che si ritrovano, i quattro giovani titolari di Infermetum puntano ad averne almeno uno, quello abbinato al vino Bertani: tra i più conosciuti vini a livello internazionale.

L’avventura dei quattro proprietari del marchio Infermentum è iniziata nel Natale del 2014. A spronarli, l’entusiasmo di Francesco Borioli che ha così motivato questa decisione «eravamo tutto un fermento. A sei anni da scout impastavo torte, oggi provo a fare il panettone, supportato dai miei amici, ognuno con una specializzazione propria necessaria al progetto».

Per la vendita hanno iniziato sui social e col porta a porta. In due anni, credendo nel loro progetto, hanno fatto passi da gigante. Sotto il profilo della produzione al panettone classico, hanno aggiunto quello glassato, al cioccolato, con fichi e mele; poi la colomba, la torta delle rose, il dolce «quattro gusti». Per le strutture sono partiti utilizzando il forno di un amico, poi hanno affittato e attrezzato un capannone e adesso si sono allargati.

Per la vendita oltre che sui social, si sono presentati nelle varie mostre e mercatini sul territorio, al quale si sentono molto legati. Saranno presenti anche il 26 e 27 novembre, allo «Shopping in Villa» a Villa Arvedi. A.SC.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Il Verona ha scelto Ivan Juric. Cosa ne pensi?
Ivan Juric
ok

Spettacoli

Sport

giro2019 giro2019