CHIUDI
CHIUDI

17.04.2019

La coppia gay alza
muro di protezione
«Troppe minacce»

Angelo Amato e Andrea Gardoni
Angelo Amato e Andrea Gardoni

Per proteggersi da insulti, intimidazioni e angherie una coppia gay di Grezzana ( Verona) ha deciso di erigere all’esterno della propria casa un muro di lamiera lungo l’intero perimetro come protezione. Ma per il Comune quella recinzione è abusiva e va rimossa.

 

Andrea Gardoni e Angelo Amato, 24 e 59 anni, sposati a Barcellona quattro anni fa ma celibi per la legge italiana, raccontano che le vessazioni sono iniziate tempo fa. Prima Andrea si è visto investire da una secchiata di benzina, poi la coppia ha trovato le gomme dell’auto tagliate, quindi sul muro esterno qualcuno ha disegnato una svastica ed è stata gettata benzina sulla porta (ECCO COSA ACCADDE). Infine un mese fa ai due, che fanno il muratore e l’elettricista, è stato recapitato un volantino nella cassetta delle lettere con minacce di morte e insulti. Da qui la decisione di alzare letteralmente un muro metallico per proteggersi, ritenuto abusivo dall’amministrazione municipale che ha intimato alla coppia di toglierlo. «Nessuno vede la nostra fatica di vivere - si sfogano - il dramma che stiamo vivendo, i guasti che farebbe su ogni altra coppia il discredito, sotto assedio. Anche il nostro amore si sta guastando, litighiamo sempre di più».

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1