CHIUDI
CHIUDI

24.08.2019

Il sindaco saluta il responsabile dell’Ufficio tecnico

L’architetto Claudio Puttini, responsabile dell’Ufficio tecnico di Grezzana, è il quinto dipendente che a fine mese andrà in quiescenza, dopo 37 anni di servizio nel Comune. «Quando fui assunto, nel settembre del 1982, mi ero appena laureato a Venezia e venivo dal settore privato», racconta Puttini. «Il sindaco era allora l’avvocato Donato Bragantini che poi a gennaio del 1984 fu nominato presidente dell’Ulss 25 Verona e lo sostituì il suo vice il geometra Virgilio Zampieri. Con loro», prosegue, «ho imparato a conoscere i circa cinquanta chilometri quadrati del territorio comunale, disomogenei, con le conseguenze che questi comportano. A loro va ancora oggi tutta la mia riconoscenza». Nel 1985 l’architetto Puttini fu nominato responsabile dell’Ufficio tecnico del Comune e iniziò subito a collaborare nella redazione del primo Prg (Piano regolatore generale) approvato nel 1992 e firmato dall’architetto Libero Cecchini e dal sindaco Zampieri, che ha programmato lo sviluppo urbanistico del comune per i successivi anni. Rimpianti? «Qualcuno sì», risponde il responsabile dell’Ufficio tecnico. «Come aver dovuto qualche volta dire di no e lasciare in sospeso alcune opere avviate, quali le nuove scuole elementari, la sistemazione di piazza Ballini e il completamento del nuovo Pat, adottato dal consiglio proprio in questi giorni». Il consigliere di opposizione Michele Colantoni, durante uno degli ultimi Consigli comunali, ha ringraziato l’architetto Puttini «a nome anche dei cittadini, per il lavoro svolto in tutti questi anni: sentiremo la sua mancanza dal punto di vista professionale e umano», ha voluto sottolineare. Anche il sindaco Arturo Alberti nell’ultimo consiglio ha espresso il suo caloroso ringraziamento al responsabile dell’Ufficio tecnico. «Per la passione, la competenza e la grande responsabilità con cui l’architetto Puttini ha diretto l’Ufficio tecnico del comune in tutti questi anni», ha ribadito, «superando anche tutte le difficoltà che questo ruolo comporta». A queste attestazioni di stima si sono uniti tutti i consiglieri comunali. •

A.SC.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1