CHIUDI
CHIUDI

28.11.2019

Il neocardinale Dal Corso riceve una targa dal sindaco

Il cardinale in municipio
Il cardinale in municipio

Il cardinale Eugenio Dal Corso in municipio ha ricevuto dal sindaco Arturo Alberti il «Premio Comune di Grezzana», una targa con i siti più significativi del paese, che il neocardinale ha assicurato porterà a Caiundo in Angola, il 28 novembre. Dal Corso nella sala consiliare è stato ricevuto dai sacerdoti di Grezzana, dal sindaco con la giunta, dai consiglieri e dai dipendenti comunali. Il cardinale ha raccontato la sua straordinaria vita, a partire da quando ha lasciato Corso di Lugo (dove vive la sua famiglia), per entrare nella congregazione dei Poveri Servi della Divina Provvidenza di don Giovanni Calabria. Nato il 16 maggio 1939, secondo di sei figli di Rodolfo Dal Corso e Teresa Bellorio, finito il liceo è entrato in noviziato, i primi voti nel 1959. La professione religiosa e l’ordinazione a sacerdote del 1963. «La mia missione è iniziata nel 1970 a Napoli, parroco di San Giacomo degli Italiani a Poggio Reale. Poi in Agentina vicino a Buenos Aires, da lì in Angola. Da 33 anni sono un africano». La prima diocesi a Uije, al confine con il Congo, poi nella capitale Luanda, quindi a Saurimo, vescovo dal 1996; nel 2008, trasferito nella diocesi di Benguela, di cui, dal 2018 per limiti di età, è vescovo emerito. «Sentendomi in buona salute, ho scelto di continuare la vita di missionario a Menongue, una diocesi delle più povere dell’Angola. Vivo a Caiundo, a 130 chilometri dalla capitale, una piccola comunità collegata ad altri 52 villaggi: circa 25mila abitanti, il 60 per cento cattolici». Dal Corso ha continuato: «Come diceva don Giovanni Calabria, sono andato sempre nelle periferie e dove nessuno vuole andare. Il ruolo dei missionari è quello dell’evangelizzazione, che va di pari passo con l’attenzione al sociale e alla salute: lì mancano le medicine. L’Angola è molto ricca di petrolio, carbone, pesce, oro e diamanti, ma altrettanto sfruttata dagli Stati forti». •

A.S.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Qual è secondo voi la Grande opera più urgente per la città e che vorreste vedere realizzata per prima?
ok

Necrologie