CHIUDI
CHIUDI

21.09.2019

Il mulino del «Baràca» in funzione per alcune ore

Oggi, dalle 16, in contrada Bellori di Lugo, si farà festa per il l’antico mulino del «Baràca» che ritornerà a essere protagonista assoluto della piccola comunità: per l’occasione verrà aperto al pubblico. Ciò in attesa che un gruppetto di persone (della zona), dell’Associazione Valle degli Dei, perfezionino il progetto per la riapertura e la messa in funzione della grande ruota del Mulino di Bellori e del baito, per finalità didattiche e turistiche. A tal riguardo, l’Associazione Valle degli Dei ha già stipulato una convenzione con il Comune, da sempre interessato alla valorizzazione di questa testimonianza storica. Del mulino verrà messa in funzione la ruota esterna, si potrà visitare (alle 17) l’interno e il Baito, nel quale sono conservati gli arnesi per la lavorazione del latte: qui i contadini conferivano il latte che veniva trasformato in burro e formaggio. A guidare la visita del piccolo complesso museale il professor Bruno Avesani. Alle 18 l’aperitivo e alle 19 la cena. Questo antico mulino fu costruito in un punto strategico, nel XVI secolo, poteva utilizzare le abbondanti acque del Rial, nel quale confluivano quelle che scendevano dal vaio dell’Anguilla, il Vaio dei Falconi e della Marciora. L’acqua faceva girare la grande ruota e permetteva la macinazione del grano per molti mesi all’anno. In questo incrocio i contadini dei comuni confinanti - Bosco Chiesanuova, Cerro, Erbezzo e Sant’Anna d’Alfaedo - potevano facilmente raggiungere il mulino e farsi macinare le loro (modeste) produzioni di cereali. A Bellori vi era anche un’importante osteria, punto di sosta per i carrettieri, con stalli per il cambio dei cavalli, porticati e ballatoi in legno (oggi demoliti). Alla fine dell’Ottocento in Valpantena erano attivi una quarantina di mulini ad acqua che lavoravano i cereali prodotti anche in altre zone, di cui dodici solo a Lugo e Bellori.

A.SC.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1