CHIUDI
CHIUDI

25.06.2019

Il Grest dei santi batte la concorrenza

È partito alla grande il Grest di Grezzana – va dal lunedì al venerdì dalle 15 alle 18 fino al 12 luglio, quando ci sarà la festa finale - organizzato dal Centro giovanile Noi Peraro, che ha mantenuto i numeri degli scorsi anni (anzi ci sono 10 ragazzini in lista di attesa). Il calo demografico è stato compensato da alcuni ragazzi provenienti dalla vallata, così come, in termini di partecipazione, sono ininfluenti le parecchie offerte (campus vari) messe a disposizione dei ragazzi a Grezzana da varie associazioni, sportive e non. Il tema di quest’anno è «Mettiti in gioco»: attraverso il «Grande Gioco» i ragazzi conosceranno alcuni santi distintisi per la loro capacità di condividere, di dialogare anche con i giovani: madre Teresa di Calcutta, Agostino, Giovanni Bosco, Giuseppina Bakhita, don Carlo Gnocchi e altri. Non mancheranno i giochi d’acqua, la caccia al tesoro, le gite fuori porta - Santa Viola e il museo africano - quella al mare, Cavallino Treporti (Venezia), e in piscina a Caldiero. Il parroco don Remigio Menegatti, presidente del Centro giovanile, sottolinea: «Abbiamo una decina di ragazzini in lista di attesa, perché per ragioni di spazi, gestione e sicurezza non vogliamo superare alcuni limiti, già collaudati. Nelle prossime settimane alcuni ragazzi vanno in vacanza con le famiglie, quindi inseriremo quelli rimasti fuori». «Abbiamo voluto evitare l’uso della plastica e in via sperimentale abbiamo scelto che i ragazzini si portino la merenda da casa», aggiunge il sacerdote. Inoltre a tutti i ragazzi che partecipano, agli animatori e loro aiutanti è stata consegnata una boraccia di alluminio termica per l’acqua (anziché il bicchiere di plastica), con il timbro del Centro giovanile Noi Peraro, che si porteranno poi a casa a ricordo del Grest. La coordinatrice è Elena Signorini: «Un’altra iniziativa importante è il rapporto di collaborazione instaurato con alcune insegnanti dell’istituto Pascoli, una specie di passaggio di consegne. Inoltre anche quest’anno abbiamo accolto un pomeriggio prima dell’inizio del grest i ragazzini di prima elementare, abbiamo presentato loro gli spazi dei laboratori e dei giochi, gli animatori, gli aiuto e i coordinatori, in maniera che si trovino a loro agio fin dal primo giorno di apertura del Grest». Quest’anno sono 227 i partecipanti, tra ragazzi e ragazze, 54 animatori e 28 aiuto animatori; ci sono poi le «mamme merenda» e le mamme Sos (in tutto una trentina che coprono tutti i giorni), volontarie che intervengono subito in caso di cadute durante i giochi e insegnano ai ragazzini a fare la raccolta differenziata dopo la merenda. •

Alessandra Scolari
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1