CHIUDI
CHIUDI

27.08.2019

Fra’ Giovanni, la qualità del legno è il primo segreto di un’opera d’arte

Al cinema teatro Valpantena di Grezzana, domani sera alle 21, verrà presentata la mostra delle opere lignee realizzate da fra’ Giovanni da Verona per la chiesa di Santa Maria in Organo, che sarà ospitata nel Centro giovanile Peraro (piazza Carlo Ederle), a corredo della Sagra della Madonna della Cintura. Relatori il parroco don Remigio Menegatti e Giovanni Bresadola già docente di storia e filosofia. L’iniziativa è promossa dall’associazione Rivela, nata nel 2002 che propone interessanti mostre culturali in occasione delle sagre dei paesi, dai titoli significativi come questa: «Tessere la tua lode». In altri termini le pregiate tarsie che si trovano nella sacrestia e nel coro della chiesa di Santa Maria in Organo, così come il grande candelabro, con i loro molti simbolismi sono un inno alla bellezza e alla divinità celeste, lasciati da frà Giovanni da Verona. Scrivono gli allestitori della mostra «Una scultura lignea che può permettere di fare una nuova esperienza: rendere lode a Dio (“ora”) e all'opera dell'uomo (“labora”)». La conservazione di queste opere, autentici gioielli, confermano la grande genialità di Fra’ Giovanni (1457 circa – 1525) anche nello scegliere i materiali. Questo monaco, oltre ad essere un intarsiatore e miniatore, fu uno scultore e architetto italiano di grande fama. La mostra, illustrata dalle guide, consentirà al visitatore di scoprire un’arte nuova e nel contempo riflettere. Le bellissime decorazioni e le porte aperte trascinano l’osservatore all’interno del loro contesto. La chiesa di Santa Maria in Organo fa parte delle chiese della Verona Minor Hierusalem ed è molto visitata per le numerose opere che contiene. La mostra sarà visitabile da giovedì al 2 settembre dalle 21 alle 23 in occasione della Sagra della Madonna della Cintura. •

A.SC.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1