CHIUDI
CHIUDI

18.07.2019

Festa di «San Polinar» Per don Gonzaga è l’ultima

A Lugo, frazione di Grezzana, in scena la sagra «de San Polinar», ovvero Sant’Apollinare patrono del paese. I cinque giorni di festa organizzati dal Comitato festeggiamenti di Lugo si chiuderanno lunedì alle 23.30 con lo spettacolo pirotecnico. Sotto il profilo religioso, in chiesa, si terranno le consuete serate di preparazione e, nella prima messa di domenica la benedizione del pane, che verrà poi distribuito a fine di tutte le altre messe. Una tradizione secolare: un tempo il pane, offerto dai benestanti e benedetto, doveva sfamare per un giorno i poveri del paese e oggi è segno di buon auspicio per l’annata lavorativa. Il programma folcloristico prevede invece questa sera alle 21 l’esibizione, sul grande palco di via Fontana, «I Guastafestival», The best (or Worst) Rock’n’Joke Band; Domani dalle 21 la «Notte Afro» con dj Phoenix e Jimor percussion by Yale; sabato la sagra inizia alle 14 con il raduno delle auto storiche e sportive; alle 18 aperitivo con Dj Rocco e alle 21.30 la serata discoteca in collaborazione con Crystal Club: musica anni ’90 con dj Simtinar e Mambo dj; domenica, alle 8, le Teste di Marmo con la prima edizione di Enduro de San Polinar; alle 9, il torneo San Polley; alle 15 torneo Tresette, alle 17, Happy Hour con dj Jackson k e alle 21.30 serata di musica italiana con Rh Positivo; lunedì serata folk: alle 22 Rchrd909 alle 22 musica folk con i Medula, alle 23.30 spettacolo pirotecnico con la Pirolux e per finire il dj Set The Lovers. Gli stand enogastronomici saranno aperti tutte le sere dalle 19, mentre domenica funzioneranno tutto il giorno. La comunità di Lugo è reduce di una nuova iniziativa: la camminata a San Pietro al Corso, in ricordo di don Giampietro Fasani, scomparso poco più di un anno fa. A piedi fino al Corso, attraverso i sentieri e fermandosi nei capitelli e nei crocevia per pregare e riascoltare le omelie di don Giampietro nel duomo di Villafranca, proprio in occasione delle festività di San Pietro e Paolo. Grande ed entusiasta la partecipazione dei lughesi, in attesa del nuovo parroco, don Francesco Marini, proveniente da Padenghe. Un giovane sacerdote che dicono essere «schietto, intraprendente e capace di vedere oltre le apparenze». L’attuale parroco don Bruno Gonzaga è stato trasferito ad Angiari. •

Alessandra Scolari
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1