CHIUDI
CHIUDI

14.11.2019

Auto e piloti da tutta Europa per il Revival Rally Valpantena

Da oggi a sabato, il Revival Rally Club Valpantena con i suoi 200 atleti provenienti da tutt’Italia, dall’Austria, Germania e Inghilterra, invaderà con le coloratissime (e rumorose) auto il capoluogo e alcune frazioni. La partenza e l’arrivo delle gare sono in piazza E. Ballini, mentre la sede dell’organizzazione sarà al Teatro Valpantena. Un movimento di persone che, oltre a soddisfare gli appassionati di questo sport, farà bene alle attività ricettive turistiche della Valpantena e Lessinia. Coinvolte da questo evento sono: Villa Arvedi, Villa Vendri e Cantine Bertani (per il parco auto e il pranzo del sabato 16). Il comitato organizzatore - il Rally Club Valpantena, presieduto da Roberto Brunelli - nel presentare questa edizione del Revival, ha scritto si tratta di un ritorno alle origini. Il riferimento è alla gara divisa in due tappe – domani e sabato – e ai percorsi delle prove speciali, 13 in tutto e, alcune, su percorsi impegnativi. Inoltre lo staff è impegnato a «mantenere alto il livello di questa manifestazione sportiva, conosciuta anche all’estero e stimolo per campioni o non, italiani o stranieri, di parteciparvi almeno una volta». In questa ottica avevano previsto 170 vetture, ma gli iscritti sono già 193. Anche il sindaco Arturo Alberti - pilota proveniente da una famiglia di appassionati, tanto che da alcuni anni mette a disposizione gli spazi dell’azienda (Alberti Lamiere di Lugo), per l’accoglienza degli atleti e la verifica delle auto in gara - ringraziando tutti i partecipanti, ha detto: «Il comprensorio è il centro dell’attenzione dei molti appassionati di rally». Ha sottolineato: «Lo sforzo del comitato organizzatore affinché i disagi dei cittadini, per la chiusura delle strade durante le gare, siano circoscritti e compensati dai benefici che attività commerciali e turistiche possono ricavarne, specie quest’anno in cui il Revival è concentrato sul territorio». Molta attenzione per cittadini e appassionati va fatta all’ appello al pubblico predisposto dagli organizzatori, al fine di garantire la sicurezza di tutti, atleti, spettatori e ambiente. Per un comportamento corretto quindi bisognerà «evitare il passaggio all’esterno delle curve e delle vie di fuga; non attraversare durante il passaggio delle vetture, posizionarsi a monte della sede stradale e rispettare le indicazioni degli ufficiali di gara». Direttore di gara è Stefano Torcellan. Il percorso del Revival sarà: Grezzana, Cerro, Roverè, San Francesco e poi San Martino e Vago di Lavagno. Mentre le prove speciali interesseranno località Busoni (con partenza dalla sommità di Via Catena), Praole e Casotti (sulla strada Grezzana-Montecchio), Roverè, San Francesco e Lepia (Vago di Lavagno). Durante le prove tecniche, questi tratti di strada saranno chiusi al traffico. Nella prima giornata il riordino è previsto a Stallavena (parcheggio Frac) e nel secondo giorno a San Martino nella sede di Dorauto. Un fine settimana quindi impegnato per la 17esima edizione del Revival Rally Club Valpantena, la cui sede è località Mizzago e vi fanno parte, oltre al presidente Roberto Brunelli, Gian Urbano Bellamoli, Sergio Brunelli, Paolo Saletti, Alberto Zanchi, Marco Sartori e Matteo Bellamoli. •

A.SC.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1