CHIUDI
CHIUDI

31.05.2020 Tags: San Giovanni Lupatoto

Fondo, alberi e illuminazione Rinasce la ciclabile di Raldon

La pista ciclabile via della Pace a San Giovanni Lupatoto DIENNEFOTO
La pista ciclabile via della Pace a San Giovanni Lupatoto DIENNEFOTO

Costerà 250 mila euro alle casse comunali il rifacimento della pista ciclopedonale di Raldon che collega via della Vittoria con via Scaiole. La giunta ha approvato i provvedimenti per la fase di appalto in corso. I lavori dovrebbero partire in estate e concludersi in autunno di quest’anno. L’intervento è stato illustrato dal sindaco Attilio Gastaldello e dall’ex presidente del consiglio comunale Stefano Filippi, alla sua prima uscita da presidente della Consulta per Raldon (l’incarico gli è stato assegnato a fine febbraio ed ora è anche consigliere delegato per la frazione). «L’approvazione del progetto esecutivo-definitivo darà il via a questa opera fortemente voluta dalla cittadinanza di Raldon» ha detto il sindaco. «Il fondo della pista era ammalorato da qualche tempo a causa delle radici superficiali dei pioppi cipressini, alberi che sono stati tolti alcuni mesi fa» ha aggiunto il primo cittadino. Ora si può procedere al rifacimento che contiamo di realizzare entro l’autunno». È stata quindi la volta di Filippi: «Andiamo a realizzare un’opera che la cittadinanza di Raldon attende da tempo da chi va in bici ma anche da chi corre e chi cammina» ha detto Filppi. «Il tracciato, tenendo conto anche della via Antonietta Santi, permette infatti, la circonvallazione completa del centro». «La pista ciclopedonale verrà completamente rifatta ed avrà un larghezza di 2,50 metri» ha aggiunto il presidente della consulta della frazione. «Oltre al fondo si procederà anche alla risistemazione dell’impianto di illuminazione dotando i pali di nuove luci a led. Agli stessi pali verrà poi aggiunto un braccetto orientato sul percorso pedonale che è ben frequentato anche in orario notturno. Nel tratto di congiunzione di via della Pace con via Scaiole si provvederà all’installazione di un guardrail a protezione dell’utenza.Infine si procederà alla realizzazione ex novo di un innesto sulla ciclabile per chi proviene da via Montanari, evitando in tal modo un lungo giro dell’oca». La pista ciclabile è lunga circa 800 metri e prevede due corsie. Gli scavi richiederanno 25mila euro di spesa sui 250.000 stanziati e gli asfalti costeranno 22mila euro. L’illuminazione nella sua completezza dovrebbe assorbire circa 30 mila euro. Le piante a cui faceva riferimento il sindaco erano state tagliate alla fine del mese di marzo dello scorso anno pur tra molti interrogativi degli ambientalisti, Furono abbattuti 77 dei 109 pioppi che si trovavano in via della Pace. I dubbi e le domande dei residenti e degli amanti del verde riguardavano i motivi della scelta del Comune e se non ci fossero soluzioni alternative all’abbattimento di tante piante in salute alte oltre 10 metri. La risposta venne da Roberto Facci, ambientalista della prima ora e presidente della Consulta comunale per l’ambiente, l’organo consultivo municipale che segue le tematiche ambientali. «Quando si progettano impianti di alberi importanti, destinati negli anni a raggiungere dimensioni notevoli, si dovrebbe tener conto dello sviluppo che questi avranno dopo due decenni, garantendo lo spazio necessario per le loro funzioni vitali» spiegò Facci. «Costringerle in spazi angusti, circondate alla base da solo asfalto senza la possibilità di respirare anche con le radici, significa condannarle a una ricerca spasmodica di aria ed acqua, obbligandole di fatto a sconvolgere il loro sito di impianto con radici ipertrofiche che deturpano i marciapiedi e i fondi stradali, facendole diventare un pericolo per chi passa li vicino in auto, a piedi o in bici». •

Renzo Gastaldo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie