concorso nazionale

Due veronesi
nella hit parade
della pizza

Una "margherita" di Mauro Bosco della pizzeria Saporè
Una "margherita" di Mauro Bosco della pizzeria Saporè
Una "margherita" di Mauro Bosco della pizzeria Saporè
Una "margherita" di Mauro Bosco della pizzeria Saporè

Caiazzo ruba a Napoli il primato della miglior pizza d’Italia per il 2017. "Pepe in Grani" situata nel piccolo comune della provincia di Caserta si è giudicata lo scettro per la Top Pizza scelta tra rosa finale di 500 pizzerie visitate in incognito da 100 ispettori. La classifica finale è stata stilata da 50 Top Pizza, la prima guida on line interamente dedicata alle pizzerie del Bel Paese, firmata dal giornalista enogastronomico Luciano Pignataro, da Albert Sapere e Barbara Guerra.

Ma in una classifica che va dalle Alpi alla Sicilia il Veneto piazza due pizzerie tra le prime dieci: "I Tigli" a San Bonifacio e "Saporè" a San Martino Buon Albergo.  "50 Top Pizza", hanno spiegato i tre curatori della guida, Luciano Pignataro, Barbara Guerra e Albert Sapere, "oltre ad essere un utilissimo vademecum per chiunque sia in cerca di un’ottima pizza in qualsiasi angolo del Paese, rappresenta un vero e proprio viaggio attraverso i diversi stili e prodotti tipici d’Italia. Un omaggio quindi al concetto di alta qualità Made in Italy".