Don Marco Bozzola si «dimette» dall’Unità Pastorale

Un fulmine a ciel sereno: don Marco Bozzola, parroco moderatore dell’Unità Pastorale di Bussolengo, lascia l’incarico dopo poco meno di un anno dal suo ingresso. Il messaggio di don Bozzola è stato letto nelle messe di domenica dai celebranti, nel silenzio sbigottito dei fedeli: «Cari parrocchiani, ho chiesto al vescovo di essere sollevato dall’incarico di parroco dell’Unità Pastorale di Bussolengo perché troppo gravoso per le mie spalle, non sono in grado di portarlo avanti con la necessaria fede e forza. Vi chiedo di pregare per me, come io certamente farò per le tre parrocchie di Bussolengo. Il vescovo ha nominato nuovo parroco don Diego Righetti, ora a Legnago: arriverà a settembre». Don Bozzola è arrivato a fine ottobre 2019, come parroco moderatore, nella centrale parrocchia di Santa Maria Maggiore, e prima nella parrocchia di Corno-San Vito al Mantico, provenendo da Cristo Risorto. Il suo compito era di dare il via all’esperienza dell’Unità Pastorale di Bussolengo. Su questa strada lo aveva seguito il suo collaboratore, don Marco Accordini, cui si erano aggiunti, con nomina del vescovo monsignor Giuseppe Zenti, don Andrea Spada, don Mario Urbani, don Gaetano Tortella, padre Abba Yonas Okubit e don Domenico Consolini. La «squadra» di collaboratori comunque rimarrà al suo posto, in attesa del nuovo pastore. Commenta il sindaco Roberto Brizzi: «Abbiamo apprezzato la grande umanità ed esperienza pastorale di don Bozzola negli anni che è stato parroco a Cristo Risorto e alla guida dell’Unità pastorale. In particolare, è stata molto seguita la sua catechesi della domenica sera a Crosto Risorto sulle “Dieci parole”, una rilettura dei dieci comandamenti per gli uomini e le donne di oggi. A don Marco i migliori auguri della nostra comunità». •

L.C.
# Sposta il focus sul parent