CHIUDI
CHIUDI

30.05.2020 Tags: Bussolengo

Casa di riposo aperta ai familiari con precise regole

All’Ipab Centro anziani di via Paolo veronese ci si prepara a riprendere le visite dei parenti: le indicazioni della Regione sono appena uscite. «Riattivare il contatto coi parenti e attuare i primi inserimenti di nuovi ospiti nella struttura, dopo l’emergenza Covid», dice il presidente Gilberto Pozzani, «sono nostri obiettivi». Per i primi incontri con gli anziani è stata scelta una zona del salone particolarmente arieggiata e con percorsi diversificati tra familiari ed ospiti, con idonee barriere di protezione. «La procedura delle visite», continua Pozzani, «è stata messa a punto tra il direttore della struttura, il medico, la responsabile dei servizi sanitari, la psicologa e l’educatrice». Funziona così: il familiare sottoscriverà un’autocertificazione per dire che non ha avuto Coronavirus. Quindi, con mascherina e guanti, potrà incontrare il familiare per circa 20 minuti, intercambiabili con altri famigliari. L’incontro sarò assistito dalla psicologa e dall’educatrice per i familiari. Gli incontri inizieranno dopo la prima settimana di giugno e saranno a rotazione, mattina e pomeriggio, previa prenotazione. Per quanto riguarda agli inserimenti, la situazione è un po’ più complessa. Conclude Pozzani: «Stiamo mettendo a punto una serie di osservazioni alle indicazioni della Regione perché non siamo perfettamente convinti della possibilità che ci viene offerta. E su questo, ovviamente, stiamo collaborando coi vertici dell’Ulss 9. Capisco, come presidente, le esigenze ma, in realtà, sono a tutela degli ospiti presenti, di quelli da inserire nella struttura e anche del personale. Questo per non vanificare lo sforzo e il risultato raggiunto in questi tre mesi, considerando che questa ipotesi di nuovi inserimenti si rende possibile all’Ipab Centro anziani perché non siamo stati toccato dal Covid nei mesi scorsi». •

L.C.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie