CHIUDI
CHIUDI

20.03.2019

Va con il coltello dall’ex socio. Arrestato

I carabinieri con il coltello sequestrato all’aggressore
I carabinieri con il coltello sequestrato all’aggressore

Lunedì sera i carabinieri di Bussolengo hanno arrestato un 63enne italiano, originario del paese, perché ritenuto responsabile di atti persecutori (stalking) contro un coetaneo, anch’egli del posto. G.M., autore del reato, già in precedenza aveva molestato e minacciato in maniera anche grave il suo amico, P.A., con il quale aveva avuto alcuni affari e collaborazioni legate ad un’impresa di import-export da e per la Romania. L’attività non è andata bene e da lì sono scaturiti problemi, con accuse reciproche per i danni economici subiti da entrambe le parti. Se da un lato, però, P.A. si è limitato a rivolgersi ad un avvocato per farsi tutelare, al contrario G.M. ha pensato di farsi giustizia da solo. Conoscendo le abitudini del suo ex socio, frequentatore della bocciofila di Bussolengo, in più occasioni si è presentato sul posto minacciandolo, in particolare l’altra sera l’ha fatto anche alla presenza dei carabinieri chiamati direttamente da P.A., visibilmente spaventato perché gli aveva appena urlato che gli avrebbe dato una coltellata o un colpo in testa. I militari gli hanno trovato addosso, infatti, un grosso coltello a serramanico, prova evidente che le sue intenzioni non erano pacifiche. Fortunatamente il tempestivo intervento delle forze dell’ordine ha evitato che le cose potessero degenerare in tragedia. G.A., arrestato, ieri mattina è comparso davanti al giudice per il rito direttissimo, nel corso del quale è stato condannato a otto mesi di reclusione con pena sospesa. In passato P.A. l’aveva già denunciato per stalking alla Procura che aveva aperto un fascicolo a carico del giocatore di bocce un po’ troppo violento. •

C.F.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1
Elezioni-2019 Europee Amministrative
giro2019 giro2019

Sondaggio

Sboarina e Salvini vogliono chiudere i cannabis store legali. Siete d'accordo?
ok

Spettacoli

Sport