CHIUDI
CHIUDI

11.01.2020

Tre centraline in azione E i dati sono contrastanti

Centralina Arpav a Giarol Grande
Centralina Arpav a Giarol Grande

Sono contrastanti i dati relativi all’inquinamento da polveri presenti nella bassa atmosfera fra la centralina privata di San Giovanni Lupatoto e le due stazioni segnalatrici dell’Arpav attive a Verona. Per la giornata di giovedì 9 gennaio (l’ultima disponibile con dati comparabili) la centralina privata di via Lazio che rientra nella rete «Che aria tira» segnalava una media di polveri Pm 2,5 di 93 microgrammi per metro cubo. Il dato Arpav di corte Giarol Grande a Porto San Pancrazio per la stessa giornata del 9 segnava una valore medio Pm 2,5 di 40 microgrammi. Tale ultimo dato risultava «validato», ovvero confermato dai tecnici dell’Agenzia di protezione ambientale regionale. Per quanto riguarda la misurazione delle polveri Pm 10, il dato della centralina lupatotina di «Che aria tira» aveva toccato per giovedì 9 la preoccupante quota di 263 microgrammi mentre le rilevazioni dall’Arpav si attestavano a 66 per Verona Borgo Milano e a 61 per Giarol Grande. Il dubbio della cittadinanza lupatotina è se l’aria in paese sia di qualità sensibilmente peggiore di quella della città o se le rilevazioni «non ufficiali» siano da ritenersi non attendibili. Secondo i parametri di legge il giudizio di qualità dell’aria in rapporto alle concentrazioni rilevate dice che la qualità è «pessima» in presenza di valori superiori a 100 microgrammi, è scadente con valori compresi fra 50 e 100 microgrammi mentre risulta buona se i valori sono inferiori a 50.

R.G.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie