CHIUDI
CHIUDI

05.12.2019

Scritte nazi-fasciste al «Marie Curie» coperte con disegni

Il writer Cibo e i disegni al Marie Curie sopra i simboli nazi-fascisti
Il writer Cibo e i disegni al Marie Curie sopra i simboli nazi-fascisti

Una bella fetta di grana sopra una cupa croce celtica, un altro pezzo di formaggio, forse una caciotta, sopra altre scritte nazi-fasciste. È durata poco la «vita» dei segni che uno o più balordi avevano lasciato sul muro dell’Istituto «Marie Curie» di Bussolengo. Buona parte dei simboli sono stati coperti infatti con vernice dagli studenti della scuola, mentre gli ultimi rimasti sono stati «oscurati» dal writer Cibo, anche lui intervenuto, come è diventata ormai la sua missione, per eliminare quei messaggi niente affatto archiviabili come bravate o semplici vandalismi, considerati gli episodi, a livello nazionale, che continuano a verificarsi come forme di «simpatia» per una ideologia che ha prodotto eccidi e l’Olocausto. I giovani hanno poi documentato quanto fatto. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1