CHIUDI
CHIUDI

04.09.2019

«No al taglio degli alberi per il tennis»

Parte del boschetto che rischia di essere abbattuto, vicino ai campi sportivi e al tennis FOTO PECORA
Parte del boschetto che rischia di essere abbattuto, vicino ai campi sportivi e al tennis FOTO PECORA

Proteste per il preventivato taglio degli alberi agli impianti sportivi di via Molinara per fare posto alla costruzione degli spogliatoi del circolo del tennis. Sono previsti tre spogliatoi: uno maschile e uno femminile con bagni e docce, uno per disabili. Previsti anche un ufficio e un pergolato. Gli alberi da eliminare sono 13. Il boschetto davanti al bar pizzeria ne uscirà dimezzato. Forti le polemiche sui social locali. Antonio Ajello scrive: «Protesto contro il taglio degli alberi e contro la notevole riduzione dello spazio comune adibito a parco giochi per bambini, per far posto a un nuovo spogliatoio del tennis». Chicca Love Viola insiste: «È una scelta sbagliata, e mi sembra evidente che ai cittadini non vada bene... poi chi gioca a tennis può benissimo utilizzare gli spogliatoi già presenti, ci sono anche gli spogliatoi delle piscine utilizzati solo tre mesi all’anno da mettere a disposizione collegando un camminamento». Conclusione: «Il Comune di Verona sta promuovendo un progetto sulla raccolta e donazione di piante che vengono adottate da cittadini che piantandole nei propri spazi aumentano il verde con beneficio per tutti. Bussolengo estirpa piante per coltivare palline da tennis?». Michela Zocca: «Ma qualcuno della giunta frequenta il campo sportivo con figli oltre che per giocare a tennis? Quell’angolo è l’unico posto con un po’ d’ombra per tutti. Trovo bellissimo il nostro campo sportivo, è un ritrovo sano per ragazzi grandi e piccoli che amano lo sport. Cercate di raccogliere i vari punti di vista prima di fare una scelta irreversibile come tagliare alberi». Il sindaco Roberto Brizzi ricostruisce la vicenda e rilancia: «L’iter di questa pratica è stato definito nel consiglio comunale del 24 aprile 2018. Con quella delibera si approvava la costruzione dell’opera, la convenzione con il circolo tennis, la concessione al circolo tennis per 11 anni della pizzeria interna agli impianti, il rilascio di garanzia fideiussoria da parte del Comune per 200mila euro. In pratica si vincolava chiunque fosse venuto dopo a proseguire con quest’opera, cosa che la giunta da me presieduta ha fatto alcune settimane fa». Brizzi aggiunge: «Credo sia un intervento necessario ma ovviamente se avessi potuto gestirlo dall’inizio, lo avrei fatto in modo diverso. Su una cosa però mi sono imposto, se il taglio degli alberi non si può evitare, va garantito che verranno ripiantati e così c’è nel progetto definitivo». Brizzi conclude: «Li ripianteremo, in numero maggiore, seguendo le indicazioni che ci daranno i cittadini che frequentano quel luogo. Stiamo investendo sul patrimonio arboreo». Aggiunge l’assessore ai lavori pubblici Claudio Perusi: «Abbiamo allo studio una ripiantumazione generale, soprattutto delle numerose piante non attecchite nei parchi san Valentino e Sampò». L’ex sindaca Paola Boscaini non ci sta: «Brizzi cerca di scaricare la responsabilità sull’amministrazione precedente quando aveva tutta la possibilità di annullare e non confermare quanto approvato dal Consiglio con voto favorevole del vicesindaco Giovanni Amantia, dell’attuale assessore Massimo Girelli e con l’astensione di Beccherle e Ceschi. Con i poteri che esercita legittimamente, visto che lo ha già fatto in altri casi importanti, il sindaco Brizzi può rivedere tutto e salvare gli alberi». Brizzi obietta: «Boscaini era veramente convinta di quello che ha deliberato in Consiglio? Insomma: gli spogliatoi li vuole o no? E comunque stiamo lavorando a soluzioni alternative». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Lino Cattabianchi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1