CHIUDI
CHIUDI

04.11.2019

La commozione all’Ipab degli ex giovani soldati

Ospiti e familiari all’Ipab con i loro cappelli per la Festa del 4 novembre
Ospiti e familiari all’Ipab con i loro cappelli per la Festa del 4 novembre

Grande partecipazione, ed anche molta commozione, all’Ipab casa di riposo per la celebrazione del 4 novembre: la festività si è tenuta per la prima volta dentro l’istituto, promossa dalla presidenza. Molti gli ospiti che, accompagnati dai loro familiari, hanno partecipato alla messa celebrata da don Gaetano Tortella, indossando i cappelli del loro lontano servizio militare. Alpini, bersaglieri, marinai, fanti, anche in carrozzina hanno voluto fortemente partecipare alla festa. La madrina, Luciana Bandera, ha portato all’altare la targa commemorativa e l’assessore al Sociale Silvana Finetto, presente col vicesindaco Giovanni Amantia, ha ringraziato i molti volontari per la loro opera di sostegno a tutti i livelli dell’organizzazione della cerimonia. Erano presenti anche delegazioni della Croce Rossa italiana e dell’Associazione nazionale Reduci e combattenti. «Questa iniziativa», ha spiegato il presidente Gilberto Pozzani, «è nata parlando con gli ospiti che mi hanno raccontato della loro esperienza e dei ricordi del servizio militare e del fatto che, da quando sono all’Ipab, non hanno più potuto indossare il loro copricapo. Per questo abbiamo deciso di proporre una celebrazione alla quale potessero partecipare anche loro. Ora è allo studio la collocazione di una bacheca nelle sale dell’Ipab, dove potranno conservare i loro cappelli». Molto apprezzato l’intervento del coro Montegaleto, diretto dal nuovo maestro Luca Lizzani, che ha offerto una rassegna di canti legati alla Grande Guerra. Oggi si terrà una cerimonia per la Festa del 4 novembre a San Vito al Mantico: alle 10.15, messa nella chiesa di san Giovanni Battista. Domani, cerimonia a Bussolengo: alle 9.30 raduno in piazzetta San Gaetano. •

L.C.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1