CHIUDI
CHIUDI

22.05.2019

Il «Marie Curie» naviga sulla Nave della legalità

Gli studenti del Marie Curie con don Luigi Ciotti, presidente di Libera, sei mesi fa a Mestre
Gli studenti del Marie Curie con don Luigi Ciotti, presidente di Libera, sei mesi fa a Mestre

Gli studenti dell’istituto tecnico di Bussolengo Marie Curie salgono sulla Nave della legalità. L’iniziativa avviene nell’ambito del progetto «Se non noi, chi? Se non adesso, quando?», coordinato dalla professoressa Stefania Lombardo con le classi IV e V B del Marie Curie che hanno aderito al concorso nazionale «Follow the money. Da Giovanni Falcone alla Convenzione Onu di Palermo contro la criminalità organizzata transnazionale», indetto dalla Fondazione Giovanni e Francesca Falcone in collaborazione con il ministero dell’Istruzione. Vincitrice della fase regionale, una delegazione composta dalle studentesse Dal Barco, Dalle Vedove, Giacometti e Libia, che si imbarcherà sulla «Nave della Legalità» che salperà da Civitavecchia oggi, per raggiungere Palermo. Nel capoluogo siciliano, le ragazze, oltre a concorrere al premio nazionale, rappresenteranno tutti gli studenti delle scuole superiori del Veneto nelle manifestazioni, dall’alto valore educativo e simbolico, che si terranno domani nell’Aula Bunker oltre ai cortei promossi in città, al fine di commemorare il 27° anniversario della Strage di Capaci. Il 30 novembre, il presidente di Libera, don Ciotti, presenziò alla premiazione di una delegazione di studenti del Marie Curie in rappresentanza di tutti gli alunni della provincia scaligera, alla conferenza sulla legalità, «Costruttori di speranza, educati al futuro», che si tenne al Teatro Toniolo di Mestre. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1