CHIUDI
CHIUDI

12.03.2020

Due denunciati al funerale per i presenti
La replica: «C'erano solo i familiari stretti»

Organizzano un funerale con oltre 30 persone, in contrasto a tutti divieti previsti dai decreti del presidente del Consiglio per il contrasto del coronavirus e vengono denunciati.

 

Sono i due titolari di una agenzia di pompe funebri che, stando a una nota della questura di Verona, ha radunato, in una casa funeraria a Bussolengo, decine di persone in occasione delle esequie, nonostante il divieto di celebrare cerimonie religiose e civili a tutela della salute pubblica.

 

A scoprirlo sono stati gli agenti di una pattuglia che hanno fermato un'auto con alcuni passeggeri che, per giustificare i loro spostamenti, hanno riferito che si stavano recando a un funerale.  I poliziotti sono quindi corsi sul luogo indicato dagli amici del deceduto trovando appunto una trentina di persone presenti all'estremo saluto, tutte convinte che l'evento non fosse vietato. 

 

AGGIORNAMENTO ore 15

Molto diversa la versione dei titolari della ditta di pompe funebri, secondo i quali i presenti erano solamente gli stretti familiari, una decina di persone, tra i quali i quattro figli della defunta.

Si è svolta soltanto una benedizione, alla presenza soltanto di questi ultimi, mentre gli altri attendevano in un giardino di oltre 300 metri quadrati.

 

 

Gli amici del defunto hanno quindi lasciato la casa funeraria permettendo ai parenti più stretti di seguire le esequie mentre i due titolari dell'agenzia di pompe funebri, due fratelli veronesi,  sono stati segnalati all'autorità giudiziaria.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie