CHIUDI
CHIUDI

12.06.2019

Concorso Miss Lessinia: da mamma Chiara in figlia

Madre e figlia a confronto. Succede anche questo durante le serate di Talenti ne L’Arena, lo show tutto veronese che girerà le piazze di gran parte della provincia.

La mamma, Chiara Prati, per altro candidata sindaco di Negrar nell’ultima turnata elettorale, aveva vinto il titolo di miss Lessinia nel 1997.

Sono passati 22 anni e ora ci riprova la figlia Elisa Barranu, appena sedicenne ma che conta già più di 3mila 600 follower su Instagram. Giurano che tra loro non c’è competizione, anzi. La mamma semmai è orgogliosa, ma non c’è spazio per nessun altro sentimento. «Elisa è cresciuta provando la corona e la mia fascia», racconta Prati. Un segno del destino allora. E forse nel suo percorso almeno una tappa sul palco a sfilare era già scritto. «Oggi provo emozioni completamente diverse. Quell'avventura l'avevo vissuta come una sfida personale. Ora è tutto diverso perché con lei c’è molta complicità». Impossibile però non fare un paragone con la mamma, che in poco tempo aveva conquistato la fascia, oltre a quella di miss Lessinia, anche di miss università e strappato il secondo posto a miss Veneto. «Allora si poteva partecipare fino ai 24 anni. Era l’ultima possibilità che avevo e sono riuscita a vincere al primo tentativo», dice ancora Prati tornando a quel 1997.

«L’ho vissuta come una sfida con me stessa. Contro il mio carattere», aggiunge. Quel primo posto non ha avuto un risvolto professionale, ma le ha dato tanto a livello personale: «Mi ha fatto crescere, sicuramente. Salire sul palco in questo modo ti mette in discussione. Prendi tanta autostima, è una botta di vita», spiega sorridendo. Ora è lei a sedersi fra il pubblico (ma comunque in prima fila per gustarsi dal più vicino possibile lo spettacolo), mentre sul palco sfila la figlia. È tranquilla Elisa prima di fare il suo debutto ufficiale. Ad ammirarla e a giudicarla c’è però una piazza intera. «Da sempre il mio motto», spiega la giovane miss, «è cercare di superare se stessi». E parlando della mamma dice: «Mi ha sempre interessato la sua attività. Quello che aveva fatto in passato. Sin da piccola mi ha fatto vedere le foto e raccontato quello che aveva vissuto in quel periodo della sua vita». Superato il primo ostacolo a Bussolengo Elisa, che a settembre frequenterà il quarto anno al liceo giuridico economico Lavinia Mondin, ha raggiunto così il secondo step di questa lunga cavalcata estiva.

Sabato 30 giugno, infatti, salirà sul palco di Villafranca nel prossimo appuntamento con i Talenti ne L’Arena. E c’è da scommetterci che in prima fila ci sarà di nuovo la mamma miss pronta a sostenerla. •

N.V.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1