CHIUDI
CHIUDI

14.05.2019

Bufera per i tavolini di un bar Boscaini abbandona l’aula

Finale acceso all’ultimo Consiglio comunale, al termine della discussione della richiesta della Pasticceria Alessia srl, con sede legale a Pescantina, di poter realizzare un plateatico con nuova pavimentazione davanti all’esercizio di Bussolengo, in via Piazza Nuova 7/8. «Lo schema di convenzione è già passato in Commissione», ha spiegato l’assessore ai lavori pubblici Claudio Perusi. «Attualmente», ha precisato, «di fronte alla pasticceria, ci sono due parcheggi e una porzione di pavimentazione a raso. Chiedono l’utilizzo di questa area, togliendo i due parcheggi per realizzare il plateatico. Abbiamo chiesto la sistemazione delle due caditoie esistenti e l’aggiunta di una terza caditoia». Vittorio Ambrosi ha evidenziato l’approvazione non unanime della pratica in commissione. Sull’intervento della consigliera Paola Boscaini, i toni si sono alzati. «Queste richieste, assieme ad altre», ha sottolineato l’ex sindaco, «arrivavano sistematicamente in Giunta durante la nostra amministrazione. Siccome non ci sembrava corretto ad uno dire sì e ad un altro no, è stato deciso di fare una delibera di Giunta dove, per la parte del centro storico, (allora c’era questa richiesta della pasticceria Alessia e quella del Kebab in via De Gasperi), abbiamo detto no per non togliere i parcheggi. Per le altre richieste fuori del centro storico, a San Valentino o in zona industriale, dove non c’era motivo di dire di no, abbiamo fatto una delibera di indirizzo sulla concessione dei plateatici, in modo che gli uffici fossero autonomi nelle decisioni. Quella delibera è stata ritirata e non ne è più stata adottata una nuova». E qui l’affondo all’indirizzo dell’amministrazione. «Si torna ancora una volta al caso singolo, alla discrezionalità, ai figli e figliastri: se tu hai bisogno del plateatico, devi chiedere in Giunta», ha puntato il dito Boscaini. «Per questo», ha concluso, «io uscirò dall’aula e non voterò». Immediata la bacchettata del presidente Stefano Ceschi a Boscaini: «Alcune affermazioni possono diventare gravi, siamo molto al limite». Ha rincarato la dose Matteo Zappalà: «Mi dispiace che la consigliera Boscaini abbia abbandonato l’aula. Arrivare a dire che la scelta amministrativa porta sempre in sé una logica di spartizioni, di favori, di figli e figliastri, di allusioni di qualsiasi tipo: questo lo ritengo esagerato. A questo gioco non intendo più sottostare e penso che il Consiglio dovrà prendere la sue determinazioni fuori da questa sede, e parlo di sede giudiziaria». Sul concetto di figli e figliastri, rasoiata finale di Zappala: «C’è un’altra analoga attività sulla stessa via della pasticceria Alessia. Forse potrebbe essere considerato illegittimo o comunque di favore, aver concesso in tempi passati, la stessa richiesta negandola ora a un’attività che la richiede». Interventi nella stessa direzione di Davide Furlani e Federico Fontana. Anche Silvio Salizzoni della Lega si è detto favorevole alla concessione. «Bisogna valutare caso per caso: è il nostro dovere di amministratori pubblici. Si fa tutto alla luce del giorno», ha concluso il sindaco Roberto Brizzi. Maggioranza compatta al voto: favorevoli 13, astenuti 2, contrari zero. •

Lino Cattabianchi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1
giro2019 giro2019

Sondaggio

Sboarina e Salvini vogliono chiudere i cannabis store legali. Siete d'accordo?
ok

Sport