CHIUDI
CHIUDI

09.10.2019

Avvicendamenti in parrocchia In paese nasce l’unità pastorale

Entro la fine del mese di ottobre, si realizzeranno gli avvicendamenti previsti nell’organizzazione delle parrocchie per dare vita all’Unità pastorale di Bussolengo. Domenica prossima, alle 10.30, nella chiesa di Santa Maria Maggiore, ci sarà il saluto del parroco don Giorgio Costa e del vicario don Elvis Molinarolo, che andranno nella comunità cittadina di Santa Maria Maddalena, al Saval. Sempre domenica, alle 10.30, la comunità di San Vito al Mantico saluterà don Domenico Consolini, parroco da 19 anni che lascia l’incarico, pur conservando la residenza, per dedicarsi completamente alla direzione dell’Ufficio diocesano per l’insegnamento della religione cattolica e alla pastorale scolastica. Don Domenico ricopre attualmente anche l’incarico di preside all’Istituto Giberti, la scuola del Seminario minore. Domenica 20 ottobre, alle 10.30, don Marco Bozzola e don Mario Accordini, rispettivamente parroco e vicario di Cristo Risorto, faranno il loro ingresso a Corno San Vito, mentre la settimana successiva, domenica 27, sempre alle 10.30, entreranno nella centrale parrocchia di Santa Maria Maggiore, dove risiederanno con il co-parroco don Andrea Spada, che ha già fatto il suo ingresso a Cristo Risorto lo scorso 9 settembre. L’Unità pastorale di Bussolengo, che comprenderà le tre parrocchie di Santa Maria Maggiore, Cristo Risorto e Corno-San Vito, potrà contare sul parroco moderatore don Marco Bozzola, sul co-parroco don Andrea Spada e sul vicario don Marco Accordini che risiederanno a Santa Maria Maggiore. A Cristo Risorto rimarranno padre Abba Jonas e don Mario Urbani. La riorganizzazione era stata comunicata personalmente dal vescovo di Verona, monsignor Giuseppe Zenti, ai Consigli pastorali. Don Marco Bozzola, parroco, 57 anni, è prete da 30 anni. Nato in Alto Adige dove ha vissuto fino ai 18 anni, si trasferisce con la famiglia a Soave, paese originario del papà. Ordinato nel 1989, è curato a Terranegra di Legnago per quattro anni, quindi vicerettore al Seminario Maggiore di Verona per sei anni, poi a Roma per tre anni di studio in teologia del matrimonio. Co-parroco a Bovolone per tre anni e parroco ai Santi Angeli Custodi per 13 anni. Dall’anno scorso è a Cristo Risorto di Bussolengo. Don Andrea Spada, co-parroco, 34 anni, è prete da nove. Originario di Caselle di Sommacampagna, perde la mamma all’età di sei anni ed è cresciuto dal papà. Ordinato prete nel 2010, trascorre i primi quattro anni come curato nell’unità pastorale di Ronco all’Adige e delle frazioni di Albaro, Tombazosana, Scardevara. Per un anno è curato a San Giovanni Lupatoto e poi per tre anni è educatore di prima e seconda media al Seminario Minore di Verona. L’ultimo anno è stato co-parroco a Rivoltella. Don Marco «Nebbia» Accordini, vicario parrocchiale, 27 anni, è prete da un anno. Primo di quattro figli di una famiglia di Pescantina (i «Nebbia» ndr), entra n Seminario dopo il diploma di geometra. Svolge il suo «tirocinio» pastorale per due anni nella parrocchia di Sommacampagna e l’anno di diaconato a Santa Lucia extra. Dall’anno scorso curato è a Cristo Risorto di Bussolengo. Abba Yonas Okubit, collaboratore, 41 anni, da 18 anni è prete dell’Eparchia copta di Keren (Eritrea). Infine, don Mario Urbani, originario di Desenzano, collaboratore di 76 anni e prete da 51, arriva da Parona dove è stato parroco per 10 anni. •

L.C.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1