Ricercatore pisano

Biologo propone:
«Contro i Pfas
usiamo i batteri»

Emergenza Pfas: proposta una soluzione
Emergenza Pfas: proposta una soluzione
Emergenza Pfas: proposta una soluzione
Emergenza Pfas: proposta una soluzione

Trattare l’inquinamento delle acque da Pfas utilizzando batteri. La possibilità è stata illustrata dal biologo pisano Domenico Prisa. Il quale, ha spiegato che gli esperimenti compiuti in laboratorio hanno dato ottimi risultati.

E si è detto sicuro che questi stessi risultati siano raggiungibili anche operando su larga scala. Ha sottolineato inoltre che l’azione di eliminazione delle sostanze inquinanti non ha nessuna controindicazione e ha un costo dieci volte inferiore rispetto alla bonifica dei terreni. La proposta è stata accolta con cautela sia a Verona che in Regione. Sia il presidente di Acque Veronesi Niko Cordioli che l’assessore regionale all’Ambiente Gianpaolo Bottacin, infatti, chiedono prima di vedere dei risultati.

Suggerimenti