Al via il progetto rilancio con l’aiuto dei giovani

L’area industriale di Grezzana
L’area industriale di Grezzana

Il Comune, in partenariato con l’associazione FabLab Verona, si è inserito nel bando «Fermenti in comune» promosso dall’Anci. La proposta intende stimolare il rilancio dei territori, attraverso il coinvolgimento nella progettazione dei giovani (fascia di età 16-35 anni), nel tentativo di «costruire alcune risposte concrete alle sfide sociali che il contesto attuale propone». Un tentativo di ricominciare dopo il lungo periodo di restrizioni imposte per evitare la diffusione di Covid 19. Il progetto prevede: un ciclo di incontri informativi (definiti pre-formazione) sull’orientamento individuale e collettivo dell’occupazione e dell’autoimprenditorialità; la mappatura delle realtà aziendali presenti sul territorio. Seguiranno incontri con i testimonial di impresa e, infine, la selezione di idee imprenditoriali rilevanti e la relativa consulenza per l’avvio e il lor sviluppo. I migliori tre progetti verranno anche premiati con un contributo per avviare l’attività d’impresa. Tutto questo previa la selezione di una quindicina giovani (dai 20 ai 35 anni) da inserire nella formazione e nel progetto. Per ogni giovane è previsto un gettone di partecipazione giornaliero. Il piano finanziario previsto è di 59.990 euro, suddiviso tra i due partner. L’intento del sindaco Arturo Alberti è di «rendere i giovani protagonisti del loro futuro, cercando di realizzare misure che si avvicinano alla loro realtà e contribuire magari a trattenerli a lavorare sul territorio ed evitare che emigrino altrove». FabLab è un’associazione, voluta nel 2013 da alcuni imprenditori, con sede a Grezzana (Viale del Lavoro 2) e diventata, fin da subito, punto di riferimento per l’innovazione e per i giovani che intendono avviare proprie idee progettuali, prima di costituire aziende vere e proprie. Questo progetto, se verrà accettato e finanziato dall’apposito fondo, potrà interessare direttamente o indirettamente il 21,45 per cento della popolazione (2.300 giovani, considerando la fascia di età 16-35 anni). Dai dati della Camera di Commercio di Verona, al 30 giugno 2020, si rileva che sono 82 le imprese costituite da giovani di questa età, mentre altri portano avanti le aziende fondate dai nonni e portate avanti dai genitori. La situazione delle aziende anche nel territorio del Comune di Grezzana, per effetto anche dell’emergenza Covid-19, è spesso incerta, per questo è necessario sviluppare nuove idee legate al green o al digitale, più vicine alla nuova realtà. •

A.SC.