CHIUDI
CHIUDI

10.07.2020 Tags: San Giovanni Lupatoto

«Affare fatica!», c’è la ressa

La ritinteggiatura della recinzione del parco pubblico ai Cotoni
La ritinteggiatura della recinzione del parco pubblico ai Cotoni

Ha raggiunto la significativa quota di 120 adesioni, a San Giovanni Lupatoto« l’iniziativa «Ci sto! Affare fatica!» che offre ai giovani del paese la possibilità di applicarsi nella cura di spazi e beni comuni. La prima squadra di giovanissimi volontari delle manutenzioni è da alcuni giorni già impegnata nel primo lavoretto: la tinteggiatura della recinzione metallica del parco pubblico ai Cotoni. Seguiranno nei prossimi giorni le manutenzioni delle cancellate della scuola media Leonardo Da Vinci di via Ca' dei Sordi, della scuola media di Raldon e della scuola elementare Ceroni. In cambio, i ragazzi coinvolti riceveranno un «buono fatica» del valore di 50 euro da poter spendere in abbigliamento, libri scolastici, alimentari, sport e tempo libe «Superando ogni possibile aspettativa, 140 adolescenti del territorio si sono iscritti al progetto che è partito la settimana scorsa al Parco dei Cotoni», dice Gino Fiocco, consigliere comunale delegato alla cultura e alle politiche giovanili. «Dalle 8.30 alle 12.30 per tutta la settimana, venti ragazzi e ragazze lupatotini, divisi in due gruppi, sono al lavoro per contribuire a rendere più bello il parco che occupa il cuore del centro urbano di San Giovanni». Ciascun gruppo è seguito da un giovane tutor e da un «handyman tuttofare» che insegna ai ragazzi le basi del lavoro da realizzare, sotto il coordinamento di Energie Sociali che assieme al Comune di San Giovanni Lupatoto ha organizzato il progetto. I gruppi originariamente previsti da «Affare fatica!» per San Giovanni Lupatoto per questo periodo estivo erano sette per un totale di 70 giovani coinvolti ma visto il grande numero di richieste il Comune si è chiesto come procedere senza disilludere i ragazzi. I numeri sono questi: 124 iscritti confermati con iscrizione completata che hanno reso disponibili tutta la documentazione prima del 30 giugno, 16 ancora non confermati (ovvero con tutta la documentazione caricata correttamente ma a partire dal 30 giugno e quindi lasciati in stand by per eccessivo numero di richieste rispetto ai posti disponibili) mentre 12 sono i «preiscritti» online che non hanno però allegato i moduli firmati necessari a completare l’iscrizione. «L’eccezionale adesione ha spinto l’amministrazione comunale a interrogarsi su come poter rispondere, se non a tutte le iscrizioni pervenute, a un’altra grossa parte di loro ed è stato deciso di estendere ad altri venti ragazzi e ragazze (portando a oggi a 9 gruppi) questa preziosa opportunità di occupare positivamente il loro tempo estivo a favore di tutta la comunità», rende noto Fiocco. «È un risultato che va oltre le più rosee aspettative e che conferma il buon risultato ottenuto lo scorso anno; siamo felici di proseguire questa alleanza tra istituzioni, nuove generazioni e famiglie con il prendersi cura del bene comune, dimostrando che i nostri giovani ed i nostri adolescenti sono pronti a mettersi in gioco se ne viene data loro l'opportunità». commenta Fiocco Il consigliere comunale con delega alle politiche giovanili segnala che «Affare fatica!» non è l'unico progetto attivato che stimola e offre l'opportunità concreta di mettersi in gioco e assumersi nuove responsabilità. «Da qualche anno a Casa Novarini e ai Circoli Noi di Pozzo e Raldon è attivo il progetto di supporto scolastico per gli studenti delle medie che vengono seguiti da tutor appositamente formati (studenti universitari del territorio) impegnati due pomeriggi alla settimana. Anche qui emerge una solida alleanza tra istituzioni, nuove generazioni (studenti medie e universitari) e famiglie per azioni concrete di sostegno e supporto allo studio. San Giovanni Lupatoto con attenti e mirati progetti a favore delle nuove generazioni sta muovendo solidi passi nella loro crescita, grazie anche alla collaborazione e alla fiducia riposta dalle famiglie lupatotine», conclude Fiocco. •

Renzo Gastaldo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie