Elda Zignoli vive a Caprino con il suo gatto e le galline

A quasi 102 anni va a votare: «E non ha voluto dirci per chi»

I figli: «Ci teneva molto a farlo e ora spera che i nuovi eletti “facciano il proprio dovere“». Il 24 novembre compirà gli anni e i familiari le stanno organizzando una festa speciale
Elda Zignoli si presenta al seggio elettorale nella scuola primaria di Pesina
Elda Zignoli si presenta al seggio elettorale nella scuola primaria di Pesina
Elda Zignoli si presenta al seggio elettorale nella scuola primaria di Pesina
Elda Zignoli si presenta al seggio elettorale nella scuola primaria di Pesina

Votare è un dovere, un diritto ed è di suo gradimento. Quindi ha voluto andare al seggio. Domenica scorsa Elda Zignoli Lorenzini, che il 24 novembre compirà 102 anni, ha votato, per Camera e Senato. L'hanno accompagnata i figli nel pomeriggio. Il seggio di Elda era alla scuola primaria di Pesina, la frazione di Caprino di cui fa parte Boi, dove abita Elda in località Fornase. Vive con il suo gatto e le galline che le garantiscono uova fresche che, da brava mamma, distribuisce ai figli Luigino, Piergiorgio, Daniele e Gianfranco.

«Bagno di folla» al seggio

«Nostra mamma ci teneva molto a votare», spiegano i figli, «e visto che il voto è segreto non ha rivelato neanche a noi a chi è andata la sua preferenza. Per lei votare è stata anche una bella occasione per ritrovare un “pezzo” del suo mondo perché a Pesina tutti la conoscono e le stringono la mano: giovani e meno giovani».

Ora che la situazione sanitaria legata al Covid non pare più angosciante come negli scorsi due anni, i figli stanno organizzando per lei una festa di compleanno speciale. «Sarà “con i fiocchi”, visto che le ultime sono state fatte in maniera contenuta per evitare possibili contagi», dicono i figli. «Contagi finora scongiurati perché mamma Elda non si è mai ammalata. Finora sta bene e fa una vita normale», racconta uno dei figli.

La routine... di lunga vita

«Si sveglia non troppo presto, verso le 8,30, ma la sera non va mai a letto prima delle 23. Appena alzata beve il suo caffelatte, rito che ama anche la sera, perché questa per lei è un’abitudine intoccabile». E aggiunge: «Verso le 10 di ogni giorno inizia a fare le pulizie, spesso va dalle galline e, meteo permettendo, nell'orto dove coltiva alcune verdure. Cucina per sé, ma, a causa anche dell'età, ha un po' perso l'abitudine di invitarci tutti a pranzo. Siamo noi a invitare lei».

Le faccende di casa non pesano a Elda: è sempre stata molto attiva
Le faccende di casa non pesano a Elda: è sempre stata molto attiva

Grande festa in cantiere

«Quest'anno», prosegue il figlio, «visto che il 24 novembre compirà appunto 102 anni, le stiamo organizzando un festa in cui ci sarà l’immancabile torta millefoglie con due candeline, a indicare i primi due anni trascorsi dopo il bel traguardo dei cento anni. Speriamo che la pandemia non ritorni e di poterla quindi festeggiare come desidera: attorniandola di molti invitati, tra i quali noi figli, nuore, nipoti, pronipoti, oltre agli amici che le vogliono bene».

Quanto alle elezioni Elda non si sbilancia: «È contenta di avere un nuovo governo, ma non esprime giudizi», dicono i figli. «Spera solo che i nuovi arrivati “facciano bene il proprio dovere” e che “la situazione, anche economica, migliori”».

Barbara Bertasi