Malcesine

Viene investito da una moto sulla Gardesana e vola per metri, gravissimo un quattordicenne

La moto sull’asfalto dopo l’investimento a Cassone di Malcesine
La moto sull’asfalto dopo l’investimento a Cassone di Malcesine
La moto sull’asfalto dopo l’investimento a Cassone di Malcesine
La moto sull’asfalto dopo l’investimento a Cassone di Malcesine

Grave incidente ieri pomeriggio a Cassone, dove un ragazzo quattordicenne è stato investito da una moto. Verso le 17,30 di ieri, nel centro storico della frazione di Malcesine, lungo la Gardesana, non distante dal ponte che sovrasta il fiume Aril, in un tratto del nuovo marciapiede che costeggia la Sr249, M.N., 14 anni, di Malcesine, mentre era a piedi, vicino ad un attraversamento pedonale, è stato preso in pieno da una motocicletta, guidata da G.G., ventenne, anche lui malcesinese, che procedeva verso nord in direzione di Val di Sogno.

L'impatto tra la moto e il giovane pedone è stato molto violento. Il ragazzo che procedeva a piedi è stato sbalzato in aria per diversi metri, prima di cadere rovinosamente a terra a notevole distanza dal punto dello scontro. Subito dopo l'accaduto sono stati chiamati i soccorsi. Sul posto sono sopraggiunti un'ambulanza e l'elicottero del 118. I sanitari hanno prestato le prime cure al giovane infortunato, e, dopo averlo stabilizzato, lo hanno trasportato in gravi condizioni sull'elisoccorso, che è volato all'ospedale di Borgo Trento a Verona in codice rosso. Il centauro che ha investito il giovane, pur cadendo a sua volta a terra, non ha riportato ferite particolarmente gravi. Sul luogo dell'incidente, oltre ai familiari e ad un folto gruppo di persone che si trovavano in zona, sono sopraggiunti anche gli agenti della polizia locale, che hanno cercato di ricostruire quando accaduto.

Tuttavia la dinamica dello scontro non è ancora del tutto chiara. I vigili urbani, come di consueto in questi casi, hanno effettuato i rilievi del caso, da cui cercheranno di capire cosa sia successo esattamente in quei terribili istanti che hanno poi causato il tremendo impatto tra il giovane a piedi e il motociclista. Non è chiaro per esempio se il ragazzo investito, al momento dell'impatto con la motocicletta, si trovasse o meno sulle strisce pedonali. Il giovanissimo pedone infatti è volato per diversi metri e non si sa ancora se il centauro l'abbia colpito a bordo strada oppure in mezzo alla carreggiata, nei pressi, oppure proprio sulle zebre. La polizia locale, per effettuare i rilevamenti, ha interrotto momentaneamente la Gardesana. Per questo sono stati inevitabili i rallentamenti al traffico, particolarmente intenso in questo periodo dell'anno, quando l'unica strada che collega la parte meridionale e settentrionale della sponda orientale del Garda è affollata di turisti. Si sono formate momentaneamente delle code che si sono poi dissipate una volta ripristinata la normale viabilità. In passato, infine, erano già accaduti altri incidenti, anche gravi, nelle aree attorno ai passaggi pedonali. .

Emanuele Zanini