L'iniziativa

Una pizza sospesa per ridare il sorriso a Beatrice

Per Beatrice una nuova iniziativa benefica (Musuraca)
Per Beatrice una nuova iniziativa benefica (Musuraca)

La solidarietà per Beatrice fa nascere la così detta “pizza sospesa”, che arriverà nelle case di diverse famiglie bisognose nell’alto Garda. In un periodo in cui, a causa del Covid, tutte le iniziative solidali sono sospese e il virus sta mettendo a rischio la vita della gente, una buona notizia arriva dalla generosità delle persone che, avendo saputo della serata chiamata «Un pizza per Beatrice», hanno deciso di mettere mano al portafoglio per aiutare non solo questa bimba, ma tante altre persone in difficoltà.

 

A spiegare tutto è    e titolare del «ristorante e pizzeria del Porto» a Torri. «La serata dedicata alla raccolta fondi per Beatrice che abbiamo organizzato con l'associazione Un Sorriso Solidale di Malcesine e con il sindaco di Torri, Stefano Nicotra», ha spiegato Bullio, «ha creato un effetto domino incredibile e ha fatto sì che le persone si inventassero una nuova forma di solidarietà, ovvero la “pizza sospesa”. Mutuando quanto da sempre accade a Napoli, dove la gente è solita lasciare offerto al bar un “caffè sospeso” da dare a chi non si può permettere di pagarlo, nel nostro locale sta accadendo la stessa cosa per la pizza e la bibita. In pratica, ho già almeno una quarantina di “pizze sospese”, cioè prenotate e pagate per sabato, da parte di persone generose che, pur di dare il proprio contributo a Beatrice e non volendo magari mangiare questo piatto, vogliono che sia donato a chi non se lo può permettere. Faremo e consegneremo le pizze sospese a famiglie bisognose che si faranno avanti nei paesi limitrofi a Torri nei quali avevamo previsto la possibilità di consegna», ha proseguito Bullio. I

 

nsomma: da un gesto solidale ne è nato uno ancora più bello, del quale potranno beneficiare alcune decine di persone e diverse famiglie. «In pratica», ha chiuso l’assessore di Costermano, «chi avrà voglia di una pizza e di una bibita potrà ordinarle questo sabato (19 dicembre) chiamando la nostra pizzeria al numero 045.7225069 e, al costo totale di 10 euro, noi consegneremo tutto a domicilio nei paesi di Torri, Brenzone, Malcesine, San Zeno, Costermano, Garda, Bardolino, Albarè, Albisano e Castelletto. Il ricavato sarà interamente devoluto alla famiglia di Beatrice per le sue cure tramite Un Sorriso Solidale di Malcesine».

 

Beatrice, che oggi ha 11 anni, sta lottando per cercare di conquistare la autonomia motoria perchè una paralisi cerebrale, insorta poco dopo la nascita, la ha finora costretta ad andare in carrozzella e a faticosi cicli di una particolare fisioterapia per cercare di recuperare la mobilità degli arti inferiori. Un Sorriso Solidale di Malcesine si sta occupando da alcuni anni di questa situazione contribuendo alle spese di cura. Per chi volesse fare una donazione direttamente a Un Sorriso Solidale l'Iban, con causale «Per Beatrice», è: IT66B0503459771000000 000875, per chi volesse ordinare una “pizza sospesa” basta scrivere a comune@albertobullio.it, oppure chiamare il numero 342.8044072. 

Gerardo Musuraca