CHIUDI
CHIUDI

18.11.2019

Aumentata la portata dello scarico a Salionze causa moto ondoso

L’acqua del Garda in uscita a Salionze
L’acqua del Garda in uscita a Salionze

I livelli del lago di Garda sono entro i limiti stabiliti per il periodo, ma l’allerta rimane alta causa del moto ondoso generato dal forte vento che sta colpendo diverse parti d’Italia. Ieri il livello medio si è attestato su 112 - 114 centimetri sullo zero idrometrico di Peschiera del Garda, valori abbastanza alti per queste settimane rispetto a quelli registrati negli ultimi anni, ma comunque sotto i 135 centimetri massimi previsti per il periodo nella tabella di regolazione dei livelli del lago e sotto i 125 centimetri massimi auspicati con l’accordo sperimentale del 2013. «Non abbiamo grandi preoccupazioni, abbiamo saputo di qualche disagio vissuto da alcuni Comuni veronesi del medio lago a causa del moto ondoso e per questo abbiamo aumentato la portata in uscita dalla diga di Salionze a 120 metri cubi al secondo», spiegava ieri l’ingegner Luigi Mille, direttore di Aipo (Agenzia interregionale per il fiume Po), ente a cui compete la regolazione dei livelli del lago attraverso la diga lungo il Mincio. «Non vogliamo arrivare a quota 135 centimetri», ha proseguito Mille, «per questo ci stiamo preparando a un eventuale e ulteriore aumento di erogazione tenendo presenti le situazioni a valle, da Goito in giù fino ai laghi di Mantova». Il maggior deflusso del lago nel Mincio è stato deciso ieri mattina in seguito alla preoccupazione arrivata da Torri del Benaco, dove il sindaco Stefano Nicotra aveva segnalato il caso di due imbarcazioni disormeggiate e arrivate a terra, per fortuna senza conseguenze o danni. «I livelli per ora non sono preoccupanti», ha confermato il segretario della Comunità del Garda Pierlucio Ceresa, «ma per tutelarci in previsione di altri giorni di maltempo associato a vento di Scirocco si è deciso di aumentare l’erogazione dalla diga».

K.F.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1