Da Malcesine alla Romania

Tentarono rapina di
un Rolex, arrestati
col mandato europeo

.
I carabinieri a Malcesine
I carabinieri a Malcesine
I carabinieri a Malcesine
I carabinieri a Malcesine

Un anno fa a Malcesine in due avevano tentato di rapinare un 79enne del luogo di un orologio Rolex Submarine, mentre l'uomo stava salendo in macchina, con la scusa di chiedergli informazioni. L'uomo aveva opposto resistenza e nella colluttazione i  due lo avevano strattonato al braccio, ma non riuscendo a prendere l'orologio erano fuggiti

La vittima aveva riportato lesioni a braccio e polso e curato al pronto soccorso di Malcesine per lesioni guaribili in 12 giorni. Intanto i carabinieri avevano avviato le indagini e attraverso le testimonianze e sistemi di videosorveglianza, hanno accertato che si trattava di due cittadini romeni domiciliati a Monza che dopo i fatti erano rientrati in Romania.

 

Una impronta digitale ha portato alla certa identificazione dei due, anche con il contributo della polizia giudiziaria romena, attivato mediante i canali internazionali. È stato quindi emesso il cosidetto «arresto europeo» con inserimento nel sistema di accertamenti e ricerche internazionale europeo “Si.re.ne." e la polizia romena li ha individuati e arrestati a Buzau (Romania), dove entrambi risiedono. Si tratta di C.D. 36 anni e D.L. 28 anni, al momento in carcere in attesa delle decisioni sull’estradizione.