CHIUDI
CHIUDI

12.08.2020

Tentano di rubare i cellulari ai turisti tedeschi

I carabinieri della compagnia di Peschiera
I carabinieri della compagnia di Peschiera

Un altro arresto per un tentato furto ai danni di turisti. È successo in zona lago, quando i carabinieri della compagnia di Peschiera hanno fermato due giovani magrebini, irregolari e senza fissa dimora, con l’accusa di furto aggravato. Era da poco passata la mezzanotte quando la pattuglia è arrivata in località Pioppi notando un giovane a petto nudo di origini magrebine: faceva finta di parlare al telefono mentre tentava di allontanarsi, dietro di lui altri giovani indicavano ai carabinieri di fermarlo. Intanto lui lasciava cadere un oggetto in un cespuglio che poi risulterà essere un telefono cellulare, parte della refurtiva. Quasi contemporaneamente sopraggiungevano altri giovani turisti tedeschi in compagnia di un secondo ragazzo di origini magrebine, raccontando che pochi minuti prima i due giovani marocchini, unitamente ad un terzo riuscito però a fuggire, avevano rubato due telefoni cellulari di loro proprietà che avevano appoggiato u un muretto del lungolago mentre trascorrevano la serata. Uno dei tre ladri li avrebbe distratti chiedendo loro se avessero da accendere, mentre gli altri due avevano preso i due telefoni. Uno dei giovani turisti si era accorto di quanto stava accadendo e aveva dato l'allarme iniziando ad urlare, i tre magrebini si erano dati alla fuga ma due venivano rincorsi e raggiunti. L'oggetto fatto cadere nel cespuglio era uno dei due cellulari poi recuperato dai carabinieri mentre l'altro telefono, invece, veniva trovato nelle tasche dei pantaloni dell'altro soggetto fermato sottoposto a perquisizione. Ieri il giudice ha disposto la convalida dell’arresto dei due giovani con il divieto di dimora nella provincia di Verona per G. M., classe 1989, e gli arresti domiciliari nell'abitazione di parenti per L.I., classe 1997 e già gravato da precedenti penali per reati contro il patrimonio. •

L.M.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie