CHIUDI
CHIUDI

09.10.2019

Sorpasso azzardato
Pauroso frontale
nella notte

L'incidente di Cavalcaselle
L'incidente di Cavalcaselle

Un sorpasso azzardato, un violento frontale tra due auto e tre persone finite all’ospedale. Con code di parecchi chilometri, arrivate fino quasi a Sona, e forti disagi per la circolazione. È la sintesi dello schianto avvenuto nella tarda serata di ieri sulla tangenziale che da Cavalcaselle di Castelnuovo del Garda porta al casello autostradale di Peschiera, lungo la variante alla Regionale 11.

Erano le 22.40 quando in base ad una prima ricostruzione al vaglio dei carabinieri di Peschiera - intervenuti sul posto con la Polizia stradale e i vigili del fuoco di Verona e Bardolino e tre ambulanze del 118 - una Bmw X3 nera, condotta da una ragazza svizzera, mentre percorreva il tratto che prende il nome di via Venezia, ha iniziato a sorpassare in prossimità di una pericolosa curva secca. In quel momento, dall’altro senso di marcia, sopraggiungeva una Fiat 500 con a bordo una coppia di giovani.

 

L’urto è stato inevitabile e l’utilitaria è stata centrata in pieno dalla berlina trasformatasi in una scheggia impazzita. Tanto da scaraventare la piccola auto sul guard rail, che ha avuto l’effetto di un trampolino di lancio fino a rimbalzarla contro il camion che la seguiva. E che l’ha praticamente «inghiottita».

La Fiat si è ridotta così ad un groviglio di lamiere e per estrarre gli occupanti i pompieri hanno dovuto lavorare di cesoie. I feriti sono stati trasferiti al Pronto soccorso dell’ospedale di Borgo Trento ma le loro condizioni non sembrerebbero destare preoccupazione. La circolazione è rimasta bloccata fino a notte fonda.

Stefano Nicoli
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1