Si sente male in piscina Settantenne rianimato dagli ospiti del residence

Un’ambulanza del 118
Un’ambulanza del 118

Nel tardo pomeriggio di ieri al residence «Sole del Garda» di Lazise, in via Monte Baldo, si sono vissuti momenti di preoccupazione per la salute di un anziano che si è sentito male mentre si trovava nel prato che circonda la piscina. Da quanto è stato possibile ricostruire l’uomo, un settantenne di San Pietro in Cariano in vacanza sul lago con la moglie, ha avuto un malore poi identificato in arresto cardiaco, problema di cui aveva già sofferto in passato. Come nel caso del cinquantenne salvato domenica scorsa nella piscina privata di un residente a Mongabia, a Castelnuovo del Garda, anche ieri il primo e fondamentale aiuto è stato prestato dalle persone che si trovavano vicino, nel parco del residence, guidate al telefono dalla centrale operativa del 118. Una signora ha riferito che le manovre rianimatorie iniziali sono state eseguite da altri bagnanti, tra cui anche alcuni turisti tedeschi, mentre successivamente un ragazzo ha praticato il massaggio cardiaco fino all’arrivo di due ambulanze. Con grande sollievo delle persone che hanno vissuto lunghi minuti di apprensione, l’attività cardiaca dell’uomo è ripresa: dopo essere statto intubato, è stato portato all’ospedale Pederzoli di Peschiera del Garda.

K.F.
# Sposta il focus sul parent