Scienziati e pescatori a confronto sul lago

Pesci e pesca del lago di Garda: quali prospettive e possibili adattamenti alla luce dei cambiamenti climatici? Sarà questo il tema di una mattinata di confronto tra scienziati e pescatori organizzato dal dipartimento di Scienze ambientali, informatica e statistica dell’Università Ca’ Foscari Venezia nell’ambito del progetto europeo Climefish, che ha come principale obiettivo quello di valutare l’effetto dei cambiamenti climatici sulla pesca. L'appuntamento è oggi a partire dalle 9.30 in municipio a Garda. ClimeFish si occupa di tre diversi settori produttivi - la pesca nelle acque dolci, la pesca in mare e la molluschicoltura - mediante l'analisi di 16 casi di studio, tra cui proprio la pesca nel lago di Garda, comprese le attività economiche collegate. Durante l'incontro verranno mostrate le osservazioni raccolte negli appuntamenti precedenti. L'intenzione è quella di discutere delle azioni da programmare per affrontare i potenziali effetti dei cambiamenti climatici. L'introduzione dei lavori è affidata al professor Piero Franzoi, cui seguirà l'intervento del professor Fabio Pranovi che spiegherà il progetto Climefish. Matteo Zucchetta analizzerà il caso di studio della pesca nel lago di Garda. •

EM.ZAN.