CHIUDI
CHIUDI

23.08.2019

Santa Rosa, festa
con una ensemble
di prestigiosi cori

Un «ensemble» di cori per cantare l’amore per la montagna e per la natura, il condividere la fatica del cammino, il ritrovarsi per raccontare le escursioni e le scalate dell’estate. Sono questi i valori della Festa di Santa Rosa, il tradizionale incontro degli escursionisti e degli alpinisti veronesi che si terrà dopo domani, domenica, sul Monte Baldo, alla chiesetta di Santa Rosa adiacente al rifugio Barana (2.147 metri), sotto la cima Telegrafo, a 2.200.

 

La festa quest’anno riserva una novità. Ad animare l’incontro e anche la messa, alle 11.30, presieduta da don Flavio Gelmetti cappellano delle chiesette alpine del Baldo e del Carega, sarà come detto un «ensemble» dei cori Costabella, La Preara, La Chiusa, Monti Lessini, Coste Bianche, Euterpe, Montegaleto, Sat, e anche I Crodaioli di Bepi De Marzi. Il maestro sarà un solista della Sat. «L’idea è stata quella di costituire un grande coro, composto da vari cantori, per accompagnare la celebrazione e anche la processione al termine della messa fino a cima Telegrafo, per le benedizione a tutte le genti», dice don Gelmetti. Dopo la celebrazione, il pranzo in comunità. 

Enrico Giardini
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1