CHIUDI
CHIUDI

19.02.2020 Tags: Malcesine

Rotatoria Val di Sogno Critiche in Consiglio

Si prospetta un consiglio comunale ad alta tensione quello in programma in sala consiliare a Malcesine questa sera alle 20. La seduta sarà dedicata infatti alla discussione delle interpellanze, ben dieci, presentate dai due gruppi di opposizione, sei da parte di Malcesine 2.0 e quattro da Vivere Malcesine, tra ottobre e gennaio scorsi. Nel corso dell’assemblea verranno discussi alcuni temi importanti su cui ci sono già state delle polemiche sollevate dalle minoranze. A partire dalla rotatoria di Val di Sogno, realizzata lo scorso dicembre dal Comune, e su cui Malcesine 2.0 si è scagliata contro l’iter burocratico avviato per costruire la rotonda davanti all’ospedale. Il gruppo di opposizione rappresentato in consiglio dal capogruppo Stefano Testa e dal consigliere Claudio Bertuzzi, chiede informazioni in merito alla regolarità del procedimento amministrativo dei lavori di costruzione dell’opera. Sono diversi i punti che i due consiglieri di minoranza contestano all’amministrazione comunale: perché l’incarico sia stato affidato alla polizia municipale e non all’ufficio tecnico comunale, perché solo dopo la realizzazione del rondò sia stato presentato al Suap, Sportello unico per le attività produttive, un progetto riguardante lavori che in realtà erano già stati realizzati in dicembre. E ancora come sia stato possibile realizzare una rotonda in poche settimane quando per interventi simili altri paesi della zona hanno impiegato diversi mesi. Altro tema «caldo» che verrà discusso riguarderà la nomina dei rappresentanti della neonata consulta per il turismo a Malcesine, su cui Vivere Malcesine, rappresentata in aula dalla capogruppo Martina Gasparini e dalla consigliera Aurora Floridia, ha chiesto lumi, in particolare dopo l’esclusione dei commercianti, che aveva causato aspre critiche dalle due minoranze e anche da Antonella Giacomazzi, presidente di Acam, Associazione commercianti artigiani Malcesine tutto l’anno. Nel corso dell’incontro si discuterà, su richiesta di Vivere Malcesine, anche delle nomine dei rappresentanti dei Comuni all’interno della Dmo, Destination Management Organization del Lago di Garda. I tre paesi che rappresenteranno il lago saranno Lazise, Bussolengo e Caprino. Una scelta che aveva fatto andare su tutte le furie le opposizioni di Malcesine e Brenzone, secondo le quali in questo modo il medio e alto lago non era minimamente rappresentato. Durante il consiglio comunale si parlerà anche dei progetti finanziati da Fcc, Fondi Comuni confinanti (ex Odi), delle aree Pai, Piano d’assetto idrogeologico, dopo l’approvazione del Pat, Pianto d’assetto del territorio, con due rispettive interpellanze di Malcesine 2.0, che attraverso altre due richieste di informazioni, da una parte sottolinea la pericolosità della strada Gardesana vicino a villa Pariani e dall’altra chiede la rendicontazione della stagione turistica del 2019 e al riguardo le intenzioni future dell’amministrazione. Testa e Bertuzzi chiedono pure i motivi del mancato utilizzo della spazzatrice per la pulizia delle strade. Vivere Malcesine si focalizza poi sull’assegnazione dei parcheggi stagionali a Malcesine nel 2020, e sull’incarico di consulenza all’architetto Lucio Donatini. •

Emanuele Zanini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie