Riapre il Centro Anziani dopo sei mesi di stop

Dopo sei mesi di chiusura, oggi riapre ai soci il Centro Anziani di corso Cangrande 7. Si tratta di un’iniziativa sperimentale, necessaria per testare la funzionalità del centro alla luce delle stringenti normative anticovid. «Abbiamo discusso a lungo con il nostro consiglio direttivo», spiega la presidente Vittoria Pachera, «prima di dare l’avvio, anche se provvisorio, all’apertura del nostro centro di ritrovo per gli anziani. Apriamo martedì per il solo pomeriggio, dalle 15 alle 19. Lo stesso vale per giovedì, venerdì e sabato. Rimane quindi chiuso la domenica ed il lunedì. Il mercoledì», continua Pachera, «giornata di mercato, il centro è aperto la mattina dalle 8.30 alle 12, per dare la possibilità ai nostri soci di poter usufruire del Caf della Cisl, da anni convenzionato, la cui attività sta dando davvero ottimi risultati grazie alla professionalità dell’addetto Augusto Modena. Nel pomeriggio di mercoledi, il centro è aperto dalle 15 alle 19». «Covid 19 ci ha costretto ad un’attenta vigilanza, in stretta collaborazione con la sede nazionale Ancescao a cui aderiamo», spiega il vicepresidente Gianni Olivetti, «e proprio per ciò e per la vicinanza con la casa di riposo comunale, dove sono deceduti dieci ospiti per Covid-19, abbiamo cercato di usare la massima attenzione nel rispetto assoluto delle norme dettate dall’emergenza pandemica. Ora, come preannunciato dalla presidente», conclude Faccioli, «sperimentiamo la riapertura del circolo nella speranza di poter procedere bene per i mesi a venire». L’associazione Anziani Aps ha provveduto alle modifiche statutarie, secondo i decreti del Terzo Settore. •

S.B.

Suggerimenti