CHIUDI
CHIUDI

03.03.2017

Pugno al capotreno
e poi si scaglia
contro i poliziotti

Agenti della Polfer in stazione (FOTO ARCHIVIO)
Agenti della Polfer in stazione (FOTO ARCHIVIO)

Colpisce con un  pugno al volto il capotreno che gli chiede il biglietto e poi si scaglia contro i poliziotti che lo vogliono fermare. È successo ieri pomeriggio, intorno alle 14, sul treno proveniente da Porta Nuova poco prima dell'arrivo alla stazione di Peschiera del Garda.

 

L'uomo, un nigeriano di 26 anni, O.A., viaggiava senza aver pagato quando è stato fermato dal controllore che, vedendo che il giovane era sprovvisto di tagliandino, gli ha chiesto i documenti personali. A quel punto l'uomo è diventato violento e si è scagliato contro il ferroviere. All’arrivo del convoglio, i poliziotti hanno invitato il giovane a scendere dal treno: anche in questo caso il nigeriano ha deciso di ricorrere alla violenza per liberarsi dei poliziotti aggredendoli con veemenza tanto che è stato necessario l'intervento di altri quattro agenti per immobilizzare il corpulento 26enne che è stato infine arrestato.

 

Il giovane è un soggetto già noto alle forze dell'ordine per altri episodi simili, uno dei quali avvenuto lo scorso 10 dicembre alla stazione di Porta Nuova quando aveva minacciato gli agenti con una bottiglia rotta. Rimasto in carcere fino al 30 dicembre, è stato liberato con il divieto di dimora nel Veneto e nel frattempo ha collezionato altre denunce per reati analoghi. Oggi il tribunale ha disposto che l'uomo resti in carcere in attesa del processo.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1