CHIUDI
CHIUDI

26.04.2019

Giro di prostitute
in appartamento:
arrestata una donna

I carabinieri di Peschiera
I carabinieri di Peschiera

I carabinieri di Peschiera del Garda ieri hanno arrestato una cittadina cinese di 47 anni per il reato di sfruttamento della prostituzione e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. La donna da circa un anno aveva trasformato un piccolo appartamento, preso in affitto in un residence nella zona di San Benedetto, in una vera e propria casa di appuntamento. L’attività investigativa è stata condotta sulla scia di un’analoga indagine di un mese fa, che ha visto coinvolta una donna cinese arrestata per analogo reato e sempre a Peschiera.

 

Il monitoraggio sta cercando di inquadrare il fenomeno dello sfruttamento della prostituzione ad opera di cinesi e a danno di donne connazionali. L’appartamento preso in affitto tramite un’agenzia di intermediazione immobiliare, estranea ai fatti, era pubblicizzato in rete, su siti di incontri a scopo sessuale, con annunci espliciti, corredati da fotografie di ragazze orientali.

 

Sono state raccolte dai carabinieri le testimonianze di vari clienti, che si accordavano preventivamente. È stato anche osservato come un papà ha accompagnato il figlio, quasi ventenne, al suo incontro sessuale, aspettando in macchina che il giovane «facesse esperienza». Al momento dell’irruzione del Nucleo Operativo di Peschiera, all’interno della casa vi era un cliente ed uno in attesa del proprio turno: in flagranza di reato, la donna cinese è stata arrestata. È stato trovato denaro contante. La donna sfruttata, sempre cinese, poco più che 40enne, e senza permesso di soggiorno, è stata sentita dai carabinieri ed è stata destinata al carcere di Montorio. Questa mattina, quando i Carabinieri sono tornati nell’appartamento per un ulteriore sopralluogo, hanno trovato un biglietto attaccato alla porta vicina, sul quale a mano vi era scritta la parola «grazie», per il servizio reso dall'Arma alla collettività.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1