CHIUDI
CHIUDI

09.08.2019

Palio delle Bisse, il gran finale Le Preondine al quarto trofeo

Una recente gara delle Bisse
Una recente gara delle Bisse

Domani a Salò è in programma la finale del Palio delle bisse che si annuncia un trionfo per il movimento della voga alla veneta veronese. CAMPIONATO MASCHILE. Nel campionato maschile l’equipaggio Arilica di Peschiera (Alan Di Caprio, Marco Dolza, Raffaele Barbieri, Stefano Mazzurega) è il vincitore annunciato della Bandiera del lago che ritorna sulla sponda scaligera del Benaco, dopo essere emigrata per un anno sul lago d’Iseo a bordo di Clusanina. È arilicense anche il secondo armo in classifica, Peschiera (Franco Caldana, Luca Sillamomi, Fabio Bazzoli, Nicolò Melotti), staccato di cinque punti dal capoclassifica. Caldana e soci dovranno difendersi dagli attacchi di Clusanina, terza in classifica con un solo punto di ritardo rispetto a Peschiera. Berengario di Torri del Benaco (Danilo Bracchi, Nicola Silvestri, Giacomo Brusco, Cristian Faraoni), in quarta posizione a pari merito con Villanella di Gargnano, si giocherà la rivincita con i colleghi lombardi che sabato scorso a Cassone hanno preceduto proprio la bissa torresana. FEMMINILE. Nessun problema invece per Preonda di Bardolino (Stefani Castillo De Almonte, Monica Peretti, Irene Zucchetti, Alexandra Jais) nel campionato femminile. Le vogatrici del Centro nautico Bardolino hanno trionfato in tutte le regate della stagione. Quella di quest’anno sarà la quarta Coppa del lago che le preondine metteranno in bacheca. Un primato assoluto per le atlete della Lega bissse del Garda. Sugli altri due gradini del podio saliranno le ragazze di Torricella di Cassone (Sara Nodari, Andrea Giovanna Valenti, Federica Pippa, Alice Sartori) e di Regina Adelaide di Garda (Mara Battisstoli, Nicoletta Bellini, Greta Mazzurega, Beatrice Zamuner). TROFEO DELLA MEMORIA. Il Trofeo alla memoria del lacisiense Umberto Rosetti, padre della Lega bissse del Garda, destinato al miglior equipaggio del gruppo B, andrà a Garda l’imbarcazione capitanata dal settantenne Re del remo Alberto «Bacalà» Malfer coadiuvato da Mauro Battistoli, Fabio Brunelli e Luigi Girelli. Subito dietro a Garda ci sono altre due equipaggi veronesi: San Filippo di Torri (Luciano Bonzanini, Giuseppe Dolcini, Luca Dominici, Mauro Righenzi) e San Vili di Garda (Bruno Maffezzoli, Giuseppe Maffezzoli, Federico Daducci, Pierfrancesco Maffezzoli). Seguono gli iseani di Paratico e di Gardonese di Gardone Riviera. GRUPPO C. Nel gruppo C il Trofeo Franco Poli è già virtualmente dei vogatori di Iole di Monte Isola che hanno superato, nell’ordine, La Sengia di Garda (Mirko Scala, Fulvio Zamuner, Marco Maffezzoli, Franco Baruffaldi), Sebina di Clusane e Betty di Cassone (Renato Sartori, Michael Corradi, Gabriel Zamboni, Damiano Mantovani). Domani alle 20, la flotta delle bisse sfilerà nel golfo salodiano, dove nel 1548 si tenne la prima competizione remiera di queste imbarcazioni, in onore del «Clarissimus Provvisore» della Serenissima Stefano Tiepolo. Sarà la sfida femminile ad aprire, alle 21.15 la serata agonistica. Seguiranno le tre batterie maschili e le premiazioni. •

L.B.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1