A Lazise

Maxi sequestro di droga e contanti: trovati 23 chili di cocaina e oltre 73mila euro

Mega sequestro di droga dei carabinieri di Peschiera

Maxi sequestro di droga e denaro da parte dei carabinieri della Compagnia di Peschiera che hanno trovato 23 chili di cocaina  e oltre 73mila euro in contanti. Sostanza stupefacente che sul mercato vale circa 6 milioni di euro.

 

Tutto è partito, nella zona Lazise, dove una pattuglia di militari ha notato un'auto di grossa cilindrata che, uscendo dal parcheggio di un residence, ha accelerato cercando di allontanarsi velocemente, alla vista dei carabinieri.

 

Un comportamento che ha insospettito i militari che hanno subito comunicato la targa ai colleghi in servizio nei pressi del casello autostradale di Peschiera i quali hanno fermato l'auto per un controllo. Sul mezzo viaggiava un trentenne albanese, residente a Bolzano e domiciliato a Lazise, che ai militari pareva particolarmente agitato. 

 

I carabinieri hanno eseguito una prima veloce perquisizione trovando nel posacenere un involucro con quasi un grammo di cocaina di cui l'uomo diceva di non saperne nulla.  La risposta ricevuta e l’agitazione mostrata dall’uomo, ha indotto i carabinieri a proseguire il controllo della vettura scoprendo infine un doppio fondo nel vano portabagagli dove era custodito un pacco con un chilo di cocaina e tre buste con banconote di vario taglio per un totale di 73.500 euro.

 

Nel residence dal quale era stato visto uscire l'uomo, i carabinieri hanno trovato il fratello, anche lui poco più che trentenne residente a Bolzano e domiciliato a Lazise. Durante la perquisizione i carabinieri hanno scoperto, nel sottofondo di un tavolo,  una ventina di involucri contenenti cocaina per un peso totale di oltre 22 chili. 

 

I due fratelli si trovano ora al carcere di Montorio.