CHIUDI
CHIUDI

16.05.2019

«Sono pronta per una nuova sfida»

La candidata sindaco Martina Gasparini FOTO PECORA
La candidata sindaco Martina Gasparini FOTO PECORA

Si occupa della vita pubblica di Malcesine dal 2007. Prima è stata rappresentante di Malcesine Più, poi è diventata consigliere comunale di maggioranza con delega alle politiche sociali dal 2012 al 2015, quindi è stata capogruppo di minoranza dal 2015 fino ad oggi. Adesso Martina Gasparini, 50 anni, libera professionista nel settore turistico, è pronta per una nuova sfida politica e amministrativa: è lei la candidata a sindaco del gruppo «Vivere Malcesine 2019» per le prossime elezioni del 26 maggio. «Proprio l'esperienza in opposizione mi ha fatto capire quanto Malcesine abbia bisogno di cambiare per crescere, per competere con altre realtà a noi vicine, per offrire servizi migliori ai propri cittadini e turisti», premette. Programmazione, condivisione e massimo coinvolgimento delle categorie e delle associazioni locali sono alla base della proposta della sua lista civica. «Ci occuperemo di turismo a 360 gradi», annuncia Gasparini, «ponendo particolare attenzione alla promozione, alla trasformazione di Malcesine in una destinazione competitiva che offra un prodotto chiaro ed attrattivo agli ospiti e alla destagionalizzazione delle offerte», spiega l'esponente di Vivere Malcesine. «Presenteremo idee e proposte per allungare la stagione turistica estiva, rendere più stimolante quella invernale, coprendo anche i periodi più “tranquilli”. Abbiano inoltre intenzione di fondare una Pro loco». Per il turismo ci sarà un delegato che farà capo ad un gruppo di persone che si occuperanno di sviluppare ulteriormente il settore. Una figura si occuperà invece esclusivamente del rapporto con i cittadini per raccogliere suggerimenti o problemi, mentre un'altra si dedicherà al reperimento di fondi a livello nazionale ed europeo. Un altro punto focale nel programma elettorale sarà l'ospedale. «Vogliamo che ritorni a garantire servizi sanitari indispensabili per il nostro territorio, assicurando le attività di poliambulatorio e del punto di primo intervento, invitando la Regione Veneto a programmare un rilancio della struttura sanitaria di Val di Sogno», afferma l’aspirante sindaco. Per Gasparini il rilancio del comparto edilizio è urgente. «Ovviamente nel rispetto del territorio», sottolinea. «Da anni siamo di fronte a una situazione di inerzia e stallo. Il Pat, piano d'assetto del territorio, dovrà essere adottato in via definitiva, con conseguente declassamento di molte zone da frana attiva a frana quiescente o stabilizzata, per procedere urgentemente alla sua attuazione attraverso il piano degli interventi. È necessario risolvere il problema di zone fragili e riconsiderare progetti di messa in sicurezza di diverse aree, dimenticati da troppo tempo». Anche per questo è previsto un potenziamento dell'ufficio tecnico. Altri temi centrali sono la riqualificazione di tutto il centro storico, dai sottoservizi, al decoro urbano passando per l'illuminazione pubblica, le pavimentazioni in particolare nella zona del porto, la viabilità e i parcheggi. Attenzione anche al sociale. «Tenendo conto», sottolinea la candidata, «delle diverse esigenze inerenti l’infanzia, l’adolescenza, le famiglie e le persone più anziane. Ci impegneremo a destinare uno spazio adeguato per ospitare un centro di aggregazione e incontro per il tempo libero, quanto mai urgente dopo la chiusura del circolo Enal». «Ci sarà inoltre un'attenzione rivolta alla tutela del nostro prezioso territorio, dalla sua manutenzione al suo sviluppo», aggiunge Gasparini, «attraverso anche idee e progetti sulla salvaguardia e sulla valorizzazione del settore agricolo e montano». Parte delle persone che affiancano Gasparini ha alle spalle esperienze amministrative e già da anni ènella lista civica. Un'altra parte, invece, è giovane. «Abbiamo un gruppo molto preparato, formato da imprenditori, commercianti e altre figure impegnate nel sociale o nello sport», conclude l'esponente di Vivere Malcesine, «tutte accomunate da un grande entusiasmo nel far rivivere il nostro territorio». •

EM.ZAN.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1