CHIUDI
CHIUDI

21.08.2019

Scontro tra windsurf, un uomo in ospedale

Amanti del windsurf tra le onde in una foto d’archivio
Amanti del windsurf tra le onde in una foto d’archivio

Scontro tra windsurf al largo di Malcesine nella prima mattinata di ieri nelle acque del lago Di Garda. Erano le 8,30 quando un windsurf condotto da un vicentino cinquantenne si è scontrato contro quello di un altro surfista, austriaco, cinquantenne pure lui, nella zona antistante il paese dell'alto Garda, all'altezza di Campagnola e non distante dall'area di atterraggio del parapendio. Nell'incidente ad avere la peggio è stato il veneto che dopo lo scontro si è ritrovato con un profondo taglio ad un braccio. A causare la ferita all'uomo è stato il contatto con la parte tagliente della pinnetta presente nella parte sottostante del windsurf. Subito dopo l’incidente sul posto è arrivata una barca che si trovava nei paraggi. Chi era a bordo aveva infatti assistito alla violenta collisione e si era avvicinato per accertarsi delle condizioni dei due uomini e, considerata la situazione, li ha fatti salire a bordo e trasportati a riva. Intanto sono stati allertati i soccorsi. Tanto che quando l'imbarcazione ha fatto scendere in spiaggia i due uomini, ad attenderli c'era già un'ambulanza che ha trasportato il velista infortunato al nosocomio di Malcesine. Da qui il ferito è stato trasportato con l'elicottero del 118 all'ospedale di Borgo Trento a Verona, dove è entrato con il codice giallo. I sanitari hanno praticato alcuni punti di sutura per chiudere la profonda ferita che lo sportivo vicentino aveva al braccio. L’uomo dovrebbe essere dimesso già nella giornata di oggi. Sul posto sono intanto intervenuti anche gli agenti della polizia municipale di Malcesine che hanno cercato di ricostruire l'accaduto, mentre è stata allertata anche la Guardia Costiera. Da una prima ricostruzione sembra che il surfista vicentino non si sia accorto della presenza del «collega» austriaco e non sia riuscito ad evitare l'impatto, forse a causa di una manovra errata. Secondo alcune testimonianze, entrambi gli sportivi sarebbero infatti due esperti del windsurf. Malcesine e l'alto Garda in generale sono uno dei paradisi del windsurf, come sanno bene gli appassionati del settore che possono sfruttare i venti che soffiano sulle acque del Benaco, appoggiandosi, tra l'altro, a diverse scuole che insegnano i rudimenti della tradizionale pratica sportiva, che conta ogni anno sempre nuovi adepti, e affinano la tecnica di chi già «mastica» uno degli sport più in voga sul lago, che spesso sforna nuovi campioni. Ma, seppur sporadici, non sono nuovi gli incidenti come quello accaduto ieri al largo di Malcesine. La prudenza e l'attenzione, anche tra i più esperti, non è mai abbastanza. •

Emanuele Zanini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1