CHIUDI
CHIUDI

20.10.2019

Il paese premia il suo medico

Il medico Bruno Benedetti con il vicesindaco Livio Concini
Il medico Bruno Benedetti con il vicesindaco Livio Concini

Per oltre quarant'anni ha lavorato ininterrottamente a Malcesine, visitando migliaia di cittadini. E ora che è ha concluso la sua lunga carriera professionale il Comune ha pensato bene di ringraziarlo per il servizio svolto. Bruno Benedetti, 70 anni, storico medico di base del paese, in occasione del suo pensionamento, accompagnato dalla moglie, ha ricevuto dal vice sindaco di Malcesine Livio Concini un attestato di merito per la sua attività a servizio della cittadinanza. Alla cerimonia, oltre allo stesso Benedetti, commosso per il riconoscimento, erano presenti anche il consigliere comunale con delega allo Sport Christian Chincarini e il presidente di Apem Roberto Rizzotti. Benedetti, sposato, con due figli, laureatosi il 4 marzo del 1976, nei primi anni ha prestato servizio all'ospedale di Malcesine, poi dal 1980 è diventato medico condotto sempre nel paese dell'alto Garda, dove è rimasto a lavorare fino ad oggi, seguendo sempre come medico anche negli ultimi sei anni la casa di cura Toblini (incarico che ha deciso di lasciare alla fine del prossimo novembre). Quarantatré anni filati ricchi di soddisfazioni, ma anche impegnativi. «Sono sincero, non mi aspettavo un gesto simile da parte dell'amministrazione. Mi ha fatto un immenso piacere, è stata una grande soddisfazione», racconta Benedetti, veronese doc, originario di Borgo Venezia, trasferitosi a metà anni Settanta in riva al lago, da dove non se ne è più andato. «È stata una lunga avventura ricca di soddisfazioni», spiega. «Ma nel corso degli ultimi anni», confessa, «il lavoro del medico di famiglia è cambiato radicalmente, con più oneri e responsabilità. La burocrazia sempre più asfissiante ha tolto ahimé molto alla professione. Adesso chi vuole fare il medico deve sentirla come una missione», sostiene, comprendendo come oggi sia sempre più complesso reperire medici, e in particolare all'ospedale di Malcesine, che soffre anche della sua posizione così decentrata. Ora che ha smesso di lavorare Benedetti coltiverà a tempo pieno le sue passioni: dalla scrittura – da tempo è un apprezzato commediografo – fino alla bicicletta e il tennis. «Prima o poi terminerò un libro sulla mia lunga attività», afferma lo storico medico condotto malcesinese. «Abbiamo ritenuto giusto ricordare la lunga attività del dottor Benedetti che ha assistito per così lungo tempo i concittadini», afferma il vice sindaco Concini. «Un attestato», conclude, «che ha strameritato». •

EM.ZAN.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1