CHIUDI
CHIUDI

10.07.2019

Il caso Falcieri all’esame dei soci della funivia

Il «caso» Falcieri sarà l’argomento cardine dell’assemblea dei soci della funivia di Malcesine, fissata per oggi alle 15. Provincia, Comune di Malcesine e Camera di Commercio, soci rispettivamente al 45, 30 e 25 per cento, discuteranno su come Atf, Azienda trasporti funicolari Monte Baldo si muoverà riguardo alla vicenda legata all’ex direttore Franco Falcieri. Il riferimento è alla sentenza della Cassazione, pubblicata lo scorso marzo, che ha rigettato il ricorso di Atf contro il verdetto della Corte d’Appello del gennaio 2017 che aveva disposto il reintegro dell’ex direttore generale della funivia Franco Falcieri. L’ingegnere era stato licenziato nel 2012, quando all’epoca il presidente di Atf era Stefano Passarini e quello della Provincia Giovanni Miozzi, e, secondo quanto aveva sentenziato la Corte di Venezia, «per discriminazione politica» e in maniera illegittima. Si affronterà il tema del pagamento degli arretrati dovuti a Falcieri, relativi al periodo intercorso dal licenziamento del novembre 2012 alla «reintegra» con pagamento dello stipendio, avvenuta solo sulla carta, risalente al 19 gennaio 2017. A questo si aggiunge la quantificazione del danno professionale subito. Sul tavolo c’è una somma cospicua: si parla di ben oltre il mezzo milione di euro. Nei prossimi giorni verrà fissato un consiglio di amministrazione dell’azienda melsinea in cui verranno discussi tra l’altro alcuni progetti come i lavori sulla strada forestale di collegamento tra la Colma e Prà Alpesina per risolvere il problema dell’acqua e delle fognature in quota nell’area attorno a Tratto Spino. Un piano condiviso anche con l’ amministrazione comunale guidata da Giuseppe Lombardi, non ancora convinta sul progetto legato a Prada. Nel frattempo prosegue ancora l’infinito iter burocratico proprio sul progetto da 3,6 milioni di euro per la riapertura degli impianti di Prada, che prevede il rifacimento della cestovia. Al momento dopo il via libera della seggiovia, in Provincia è in discussione la valutazione dell’impatto ambientale. •

EM.ZAN.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1