Ladri traditi dai troppi acquisti con la carta di credito rubata

I carabinieri di Malcesine hanno fermato i malviventi
I carabinieri di Malcesine hanno fermato i malviventi

Non era un controllo nato per caso quello dei carabinieri di Malcesine. Lo scorso venerdì, conoscevano bene il loro obiettivo, rappresentato da due romeni, R.M. di 40 anni e I.A. di 42, entrambi con precedenti ed in Italia senza fissa dimora. Li hanno arrestati poco dopo il tentato furto ad una coppia di anziani turisti a Malcesine e dopo il colpo della carta di credito, commesso ai danni di una turista olandese a Peschiera il giorno prima. Che il bersaglio sia stato centrato, lo dimostra la convalida dell’arresto decisa ieri dal gip per i due indagati, accusati di tentato furto e furto per i due episodi verificatisi tra Peschiera e Malcesine. Ora i due romeni sono in cella e lì dovranno attendere il processo in tribunale. I carabinieri di Malcesine li avevano identificati dopo la segnalazione arrivata dai colleghi di Peschiera. Giovedì, in quel centro, avevano rubato una carta di credito ad una turista olandese. I due malviventi ne avevano anche carpito il codice segreto e avevano iniziato a fare shopping e prelievi proprio a Malcesine. Era emerso che i due romeni avevano acquistato alcuni capi d’abbigliamento, due stecche di sigarette e prelevato 1200 euro in contanti. Un po’ troppo per passare inosservati. Le tracce lasciate dagli acquisti fatti con la carta di credito sono stati intercettati dai militari dell’Arma. Si sono così recati negli esercizi, teatro degli acquisti dei romeni e hanno visionato le riprese delle telecamere dei negozi. Hanno così potuto avere una fotografia precisa dei tratti somatici dei due romeni. Il fiuto dei militari ha poi intuito che i due sarebbero tornati a Malcesine per continuare la loro «imprese». E così è stato sabato: sono stati trovati in centro a Malcesine grazie alla segnalazione di alcune vedette a Porto Vecchio verso l’ora di pranzo. «I due fingendosi turisti e con la scusa di chiedere informazioni mostrando una mappa della località rivierasca, avevano cercato di aprire il marsupio di un turista a Malcesine», riporta la nota dei carabinieri. Questa volta, però, la loro preda se ne è accorta e li ha subito allontanati. Un tentato furto, accaduto sotto gli occhi dei carabinieri in borghese. Li hanno pedinati fino al parcheggio dove i due avevano lasciato l’auto poche ore prima. Lì i due romeni sono stati fermati e sottoposti a perquisizione dove sono stati rinvenuti parte degli acquisti effettuati con la carta di credito rubata alla turista olandese a Peschiera, tra cui un berretto della Timberland e due stecche di sigarette Vogue, oltre a circa mille euro in contanti. A chiudere il cerchio sui romeni il riconoscimento del turista, vittima a Malcesine del tentato furto. •

G.CH.