PESCHIERA DEL GARDA

Thriller girato sul lago: casting per attori e comparse

Il regista gardesano Alberto Moroni
Il regista gardesano Alberto Moroni
Il regista gardesano Alberto Moroni
Il regista gardesano Alberto Moroni

Cercasi attori e comparse per una serie televisiva che sarà ambientata a Peschiera del Garda. Ad annunciarlo è il regista e attore gardesano Alberto Moroni, che insieme all’amico e consulente Mediaset Gerardo Corti sta gettando le basi per portare sul piccolo schermo un thriller psicologico di cui è già stato abbozzato il titolo: «Anime perdute». «Parte dal rapimento di una bambina di pochi anni», anticipa Moroni, «la storia è tutta improntata sulla domanda «chi è stato, chi è il mostro?», perché tutte le persone coinvolte hanno un movente». Incipit che ricorda un classico come «Assassinio sull’Orient Express» di Agatha Christie.

 

Nella serie, anticipa ancora Moroni, «ci sarà Valerio Merola, che avrà un ruolo da protagonista». Per selezionare altri attori e comparse è stato organizzato un casting che si terrà martedì 5 e mercoledì 6 luglio dalle 9 alle 12.30 e dalle 15 alle 20 nella sala conferenze della biblioteca di Peschiera del Garda, al primo piano della Caserma d’Artiglieria di Porta Verona (via Parco Catullo, 4). Si cercano figuranti tra i 18 e i 60 anni e sei attori, persone che abbiano già esperienze di recitazione: tre donne ventenni (di cui una mora e una bionda), un uomo dai 20 ai 45 anni di «aspetto inquietante», un giovane di vent’anni palestrato e un uomo alla soglia dei trent’anni «palestrato o molto muscoloso». Le sei persone selezionate saranno presenti in tutte le puntate della serie, fa sapere Moroni.

 

Oltre a presentarsi nei giorni dei provini, agli aspiranti sono richieste tre foto (primo piano, mezzo busto e figura intera) da inviare anche via email a casting.netflix.cinema@gmail.com. Il piano di lavoro prevede di iniziare le riprese in autunno, stimando almeno un anno per arrivare al prodotto finito. «Per ottobre vorremmo realizzare il teaser, la puntata pilota che dovrà presentare la serie», prosegue Moroni, ringraziando l’amministrazione comunale di Peschiera per la disponibilità a concedere gli spazi per il casting e per il patrocinio dato al progetto.

 

Il film sarà prodotto dalla Garda Produzioni, società dello stesso Moroni, e dalla Dy’s Group di Gerardo Corti, che sta curando soggetto e sceneggiatura. Negli ultimi anni la «Garda produzioni» è stata impegnata nella realizzazione di film e cortometraggi su temi sociali come «Il silenzio che uccide» contro la violenza sulle donne, «The gamblers - Punto su di me» sul gioco d’azzardo e «L’ultima luna» sul disagio giovanile, girati nel Veronese e in alcuni paesi gardesani.

Katia Ferraro