CHIUDI
CHIUDI

06.09.2019

«Il nuovo governo agevolerà l’iter del collettore»

«Il nuovo governo che arriverà potrebbe rappresentare un fattore positivo per la realizzazione del nuovo collettore del Garda». A dirlo, pochi giorni fa, è stato il numero uno della Azienda gardesana servizi, Angelo Cresco. Il presidente dell’Ags ha partecipato a Malcesine, nella sede della Funivia, alla riunione dei soci di Viveracqua, la società consortile tra gestori del servizio idrico integrato del Veneto. Viveracqua aggrega 12 aziende a capitale pubblico, con un bacino d’utenza di 4,8 milioni di abitanti. Le «12 sorelle» gestiscono il ciclo dell’acqua in ciascuna delle province venete e il presidente Cresco, assieme all’ingegner Carlo Albero Voi, direttore di Ags, ha fatto gli onori di casa e ha presentato agli altri soci il progetto del nuovo collettore. «L’idea di questa giornata», ha spiegato Paolo Formaggioni, consigliere della Funivia, «è far collaborare tra loro le aziende per condividere e moltiplicare le opportunità offerte da un territorio come il Garda». Il presidente Cresco indica gli obiettivi di questa sinergia: «Vogliamo realizzare risparmi puntando su economie di scala e organizzando il nostro lavoro per concentrare, anzitutto, gli acquisti di energia, di strutture e di materiali. Crediamo sia fondamentale scambiarci innovazioni tecnologiche, esperienze positive e puntare sugli investimenti. Nei mesi scorsi abbiamo lavorato ad un rapporto con le banche internazionali per vedere di ridurre, i costi del credito di cui abbiamo bisogno». E per il nuovo collettore? «Visto l’impegno nel sostenere l’opera da parte del Pd che aveva portato allo stanziamento del finanziamento di 100 milioni, credo che il nuovo governo continuerà a spingere per quest’opera, fondamentale per il Garda», ha detto Cresco. Opinione condivisa anche da Giovanni Peretti, presidente di Ats: «Non abbiamo preoccupazioni in merito», ha detto l’ex sindaco di Castelnuovo, «e ci aspettiamo il prosieguo della collaborazione che abbiamo sempre avuto con i ministeri. Il governo giallo-rosso potrà rafforzare la possibilità di realizzare il nuovo collettore. Credo anzi che la nascita del governo possa di accelerare l’iter di realizzazione del collettore», ha concluso. •

GER.MUS.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1